Menu
Dal Mediterraneo ai Balcani: "Naufragati nel deserto" è il primo passo dei REBIS

Dal Mediterraneo ai Balcani: "…

"NAUFRAGATI NEL DESERTO" ...

"La musica per noi è la "materializzazione" delle sensazioni : intervista ai BELTRAMI

"La musica per noi è la "…

Abbiamo contattato i BELT...

Stampini fai-da-te con i tappi di sughero

Stampini fai-da-te con i tappi di s…

Usare timbri e stampini è...

Su inkClub cartucce e accessori sono gratis

Su inkClub cartucce e accessori son…

Vi segnaliamo una graditi...

TrovaTariffe di Ryanair: tutti i voli low cost a portata di click

TrovaTariffe di Ryanair: tutti i vo…

Il sito web di Ryanair, f...

Scoprire Venezia low cost sestiere per sestiere

Scoprire Venezia low cost sestiere …

Solitamente alla visita d...

Stop ai costi di roaming entro Natale 2015

Stop ai costi di roaming entro Nata…

È arrivato il via libera ...

Mamma e disoccupata? Richiedi un assegno di maternità

Mamma e disoccupata? Richiedi un as…

Tutte le mamme disoccupat...

Entra gratis alla mostra di Frida Kahlo a Roma

Entra gratis alla mostra di Frida K…

Arrivano finalmente a Rom...

Rimedi naturali contro l’alitosi

Rimedi naturali contro l’alitosi

Il venticinque per cento ...

Prev Next

Ricetta semplice e veloce per cucinare la vera pizza napoletana

 

Credo non esista nessuno al mondo a cui non piaccia la pizza. Eccovi quindi la ricetta per farla in casa: buona, facile e low cost. Certo, nel forno a legna del pizzaiolo viene tutta un’altra cosa, ma vi assicuro che anche fatta così la pizza rimane il piatto più buono del mondo!

pizza

Ingredienti (per 4-5 pizze di media grandezza):

1 kg di farina di grano duro (in alternativa si può mettere metà farina 00 e metà farina di semola)

1 panetto di lievito di birra (25 gr)

Acqua q.b. (circa 700ml; in alternativa metà acqua e metà latte)

1 cucchiaino di zucchero

Sale grosso q.b.

Olio extra vergine d’oliva q.b.

 

Preparazione:

Mescolate la farina e il sale grosso in una scodella grande o in una pentola capiente. Fate intiepidire l’acqua (o il miscuglio di latte e acqua) e scioglietevi il lievito e lo zucchero: il mio consiglio è di partire con poca acqua (mezzo litro) e aggiungerne altra se necessario. Versate l’acqua poco a poco nella farina e impastate con le mani; l’impasto dovrà risultare liscio ed elastico. Se volete, aggiungete un filo d’olio e amalgamatelo nella palla di impasto. Suddividete l’impasto in 4 o 5 panetti e metteteli a lievitare con un paio di panni sopra. La lievitazione sarà ultimata quando i panetti avranno raggiunto una dimensione doppia rispetto all’inizio (solitamente ci vogliono 2-3 ore in inverno, 1 oretta in estate).

Infarinate il piano di lavoro e stendete i panetti uno alla volta, con le mani o con il matterello. Mettete la pasta in una teglia antiaderente, o in alternativa in una teglia coperta con carta forno, e condite a piacere. Infornate a potenza massima cambiando spesso posizione alla pizza, per farla cuocere uniformemente sia in basso che in alto. La pizza sarà pronta quando i bordi e il fondo saranno ben dorati.

Esempi di condimenti:

Quattro formaggi: condire con fontina ed emmenthal grattugiati e con gorgonzola e mozzarella a pezzetti.

Margherita: preparare un sughetto con salsa di pomodoro, olio e sale, versarlo sulla pizza e mettere in forno; a metà cottura aggiungere abbondante mozzarella a cubetti e a fine cottura aggiungere foglie di basilico fresco.

Marinara: versare il sughetto della margherita sulla pizza, aggiungere abbondante origano e aglio a fettine o tritato.

Ovviamente potrete sbizzarrirvi a più non posso con i condimenti: verdure, wurstel, salsiccia, tonno, pomodorini freschi… le alternative sono infinite!

Martina

Pillole di Sopravvivenza