Menu
Pronti, partenza, via! Inizia la nona edizione della Notte Europea dei Ricercatori

Pronti, partenza, via! Inizia la no…

Trecento eventi in tutta ...

Quando fissare la prima visita odontoiatrica per il nostro bambino? Ecco i consigli di Smileclin

Quando fissare la prima visita odon…

Non è mai troppo presto p...

Il baratto come stile di vita "lowcost"

Il baratto come stile di vita …

Bè, forse ai giorni nostr...

Acquista stampe d'arte su tela, riproduzioni e poster

Acquista stampe d'arte su tela, rip…

A chi non piacerebbe ritr...

Affascinati da "Lo specchio" de L'Ame Noire.

Affascinati da "Lo specchio…

Ascoltare "Lo specchio" d...

EXIT FROM THE CAGE: un grande omaggio all'artista americano

EXIT FROM THE CAGE: un grande omagg…

"EXIT FROM THE CAGE" è il...

Milano: le grandi mostre di Palazzo Reale

Milano: le grandi mostre di Palazzo…

Il celebre Palazzo Reale ...

I paradisi marini delle Cinque Terre: a ognuno la sua spiaggia

I paradisi marini delle Cinque Terr…

Le Cinque Terre, una dell...

I musei imperdibili di Nizza

I musei imperdibili di Nizza

Certo se state setacciand...

Per risparmiare sulla bolletta dell’elettricità, attento alle lampadine

Per risparmiare sulla bolletta dell…

Molto spesso risparmiare ...

Prev Next

Ricetta semplice e veloce per cucinare la vera pizza napoletana

 

Credo non esista nessuno al mondo a cui non piaccia la pizza. Eccovi quindi la ricetta per farla in casa: buona, facile e low cost. Certo, nel forno a legna del pizzaiolo viene tutta un’altra cosa, ma vi assicuro che anche fatta così la pizza rimane il piatto più buono del mondo!

pizza

Ingredienti (per 4-5 pizze di media grandezza):

1 kg di farina di grano duro (in alternativa si può mettere metà farina 00 e metà farina di semola)

1 panetto di lievito di birra (25 gr)

Acqua q.b. (circa 700ml; in alternativa metà acqua e metà latte)

1 cucchiaino di zucchero

Sale grosso q.b.

Olio extra vergine d’oliva q.b.

 

Preparazione:

Mescolate la farina e il sale grosso in una scodella grande o in una pentola capiente. Fate intiepidire l’acqua (o il miscuglio di latte e acqua) e scioglietevi il lievito e lo zucchero: il mio consiglio è di partire con poca acqua (mezzo litro) e aggiungerne altra se necessario. Versate l’acqua poco a poco nella farina e impastate con le mani; l’impasto dovrà risultare liscio ed elastico. Se volete, aggiungete un filo d’olio e amalgamatelo nella palla di impasto. Suddividete l’impasto in 4 o 5 panetti e metteteli a lievitare con un paio di panni sopra. La lievitazione sarà ultimata quando i panetti avranno raggiunto una dimensione doppia rispetto all’inizio (solitamente ci vogliono 2-3 ore in inverno, 1 oretta in estate).

Infarinate il piano di lavoro e stendete i panetti uno alla volta, con le mani o con il matterello. Mettete la pasta in una teglia antiaderente, o in alternativa in una teglia coperta con carta forno, e condite a piacere. Infornate a potenza massima cambiando spesso posizione alla pizza, per farla cuocere uniformemente sia in basso che in alto. La pizza sarà pronta quando i bordi e il fondo saranno ben dorati.

Esempi di condimenti:

Quattro formaggi: condire con fontina ed emmenthal grattugiati e con gorgonzola e mozzarella a pezzetti.

Margherita: preparare un sughetto con salsa di pomodoro, olio e sale, versarlo sulla pizza e mettere in forno; a metà cottura aggiungere abbondante mozzarella a cubetti e a fine cottura aggiungere foglie di basilico fresco.

Marinara: versare il sughetto della margherita sulla pizza, aggiungere abbondante origano e aglio a fettine o tritato.

Ovviamente potrete sbizzarrirvi a più non posso con i condimenti: verdure, wurstel, salsiccia, tonno, pomodorini freschi… le alternative sono infinite!

Martina

Pillole di Sopravvivenza