Menu
Il senso dell'uguale: la musica secondo Andrea Di Giustino

Il senso dell'uguale: la musica sec…

Musicista, autore, insegn...

Master universitari online: risparmio e flessibilità

Master universitari online: risparm…

Dopo aver ottenuto la lau...

Intervista video con Alessandro Sagresti

Intervista video con Alessandro Sag…

Abbiamo contattato Alessa...

Intervista con Andrea Di Giustino

Intervista con Andrea Di Giustino

Abbiamo contattato ANDREA...

Intervista con i FURIOUS GOAT

Intervista con i FURIOUS GOAT

Abbiamo contattato i FURI...

intervista ai Misfatto

intervista ai Misfatto

Abbiamo intervistato i MI...

LOOKING FOR TRUTH : la stupenda voce di Margherita Pirri

LOOKING FOR TRUTH : la stupenda voc…

“LOOKING FOR TRUTH&...

Risparmiare sulla bolletta della luce: investire sui led conviene

Risparmiare sulla bolletta della lu…

Basso impatto ambientale,...

Intervista telefonica con IL CONFINE

Intervista telefonica con IL CONFIN…

Abbiamo contattato telefo...

Prev Next

Ricetta semplice e veloce per cucinare la vera pizza napoletana

 

Credo non esista nessuno al mondo a cui non piaccia la pizza. Eccovi quindi la ricetta per farla in casa: buona, facile e low cost. Certo, nel forno a legna del pizzaiolo viene tutta un’altra cosa, ma vi assicuro che anche fatta così la pizza rimane il piatto più buono del mondo!

pizza

Ingredienti (per 4-5 pizze di media grandezza):

1 kg di farina di grano duro (in alternativa si può mettere metà farina 00 e metà farina di semola)

1 panetto di lievito di birra (25 gr)

Acqua q.b. (circa 700ml; in alternativa metà acqua e metà latte)

1 cucchiaino di zucchero

Sale grosso q.b.

Olio extra vergine d’oliva q.b.

 

Preparazione:

Mescolate la farina e il sale grosso in una scodella grande o in una pentola capiente. Fate intiepidire l’acqua (o il miscuglio di latte e acqua) e scioglietevi il lievito e lo zucchero: il mio consiglio è di partire con poca acqua (mezzo litro) e aggiungerne altra se necessario. Versate l’acqua poco a poco nella farina e impastate con le mani; l’impasto dovrà risultare liscio ed elastico. Se volete, aggiungete un filo d’olio e amalgamatelo nella palla di impasto. Suddividete l’impasto in 4 o 5 panetti e metteteli a lievitare con un paio di panni sopra. La lievitazione sarà ultimata quando i panetti avranno raggiunto una dimensione doppia rispetto all’inizio (solitamente ci vogliono 2-3 ore in inverno, 1 oretta in estate).

Infarinate il piano di lavoro e stendete i panetti uno alla volta, con le mani o con il matterello. Mettete la pasta in una teglia antiaderente, o in alternativa in una teglia coperta con carta forno, e condite a piacere. Infornate a potenza massima cambiando spesso posizione alla pizza, per farla cuocere uniformemente sia in basso che in alto. La pizza sarà pronta quando i bordi e il fondo saranno ben dorati.

Esempi di condimenti:

Quattro formaggi: condire con fontina ed emmenthal grattugiati e con gorgonzola e mozzarella a pezzetti.

Margherita: preparare un sughetto con salsa di pomodoro, olio e sale, versarlo sulla pizza e mettere in forno; a metà cottura aggiungere abbondante mozzarella a cubetti e a fine cottura aggiungere foglie di basilico fresco.

Marinara: versare il sughetto della margherita sulla pizza, aggiungere abbondante origano e aglio a fettine o tritato.

Ovviamente potrete sbizzarrirvi a più non posso con i condimenti: verdure, wurstel, salsiccia, tonno, pomodorini freschi… le alternative sono infinite!

Martina

Pillole di Sopravvivenza