A Milano abbonamento ATM gratis per precari e disoccupati

Il 2015 si apre con una buna notizia per tutti i precari, i disoccupati e i cassaintegrati del capoluogo lombardo. Anche per quest’anno sarà possibile richiedere l’abbonamento dei mezzi pubblici ATM gratis.

atm milano vivalowcost

Non è la prima volta che l’azienda dei trasporti pubblici di Milano offre tale servizio ai suoi clienti. È già da qualche anno che a Milano è possibile richiedere l’abbonamento gratis per tutti coloro che ne fanno richiesta.

I requisiti da rispettare sono i seguenti:

- dimostrare di essere disoccupati, con certificato di disponibilità al lavoro rilasciato dal centro dell’impiego
- essere precari (massimo 35 anni) con contratto a tempo determinato, a progetto, di inserimento o apprendistato
- usufruire di borse di studio di livello universitario, con reddito ISEE inferiore a 20 mila euro
- avere la residenza a Milano

L’iniziativa è a numero chiuso e poiché i fondi disponibili sono pochini (215mila euro) stanziati vi consigliamo di fare in fretta per rientrare tra i fortunati che potranno viaggiare gratis a Milano.

  • Visite: 1354

Con Smileclin visite dentali gratuite anticrisi

La crisi tiene alla larga gli italiani dai dentisti. Ma se la prevenzione viene a mancare, chi ci rimette è la salute dei cittadini

smileclin

Non lo diciamo ora, non lo diciamo solo noi. Se le famiglie fanno fatica ad arrivare a fine mese, si cerca di tagliare le spese che, si crede, non sono necessarie. Tra queste spiccano le cure dentali perchè riconosciute dalla maggior parte degli italiani inutili (perché un problema può presentarsi dopo anni) e soprattutto poco economiche e quindi dannose per il portafogli.

Fioccano fortunatamente le attività di prevenzione della bocca e dei denti. Per esempio
dal 13 al 15 novembre il Collegio Italiano dei Primari di Odontoiatria e Chirurgia Maxillo-Facciale con il patrocinio del ministero della Salute sarà appunto possibile sottoporsi ad una visita gratuita.
Scopo dell’iniziativa però è anche e soprattutto informare i cittadini sulle buone regole da adottare per la salute del cavo orale, non solo nel lavaggio dei denti ma anche a livello alimentare e dello stile di vita. L’orario delle visite è dalle 8 alle 20, fate riferimento al sito www.lasaluteinbocca.it per trovare le strutture (purtroppo non tantissime) che aderiscono all’iniziativa.

Se in quei giorni non potete partecipare a tale iniziativa, rivolgetevi a Smileclin, il franchising di dentisti low cost che ha diverse sedi in tutta italia  
La prima visita, comprensiva di diagnosi e panoramica digitale è totalmente gratuita. Clicca qui per prenotare http://www.smileclin.com/prenota-una-visita.html

 

  • Visite: 1572

Bonus bebè: facciamo chiarezza sul provvedimento

Proprio nel periodo storico in cui il numero delle nascite tende a calare drasticamente il governo italiano decide di elargire un finanziamento monetario a tutte le famiglie che metteranno alla luce un bambino dal 1 gennaio 2015.

bonus-bebè

Qualche giorno fa è stata infatti approvata la legge di stabilità che stabilisce, tra le tante cose,anche un bonus a favore delle famiglie che dal primo gennaio 2015 avranno dei bambini. Il bonus bebè è un bonus monetario, un aiuto a chi mette al mondo un figlio e che porterà 80 euro al mese per i primi tre anni di vita del nuovo nato.

Il bonus bebé verrà elargito a chi ha un reddito inferiore ai 90 mila euro lordi l’anno, sommando le buste paga dei due genitori e verrà versato mensilmente alle famiglie che lo richiederanno.

Per usufruire del bonus sarà necessario presentare domanda all’Inps.

Secondo la bozza inoltre il bonus sarà esteso anche ai bambini adottati, ma a questo punto non è chiaro se questa norma è davvero contenuta nella manovrai. L'effetto del bonus sarebbe inoltre 'sterilizzato' ai fini irpef. Nessun aumento quindi del reddito complessivo.

  • Visite: 1642

Come risparmiare sui biglietti del treno con LowComotive

È on line il portale italiano www.lowcomotive.it, interamente dedicato alla compravendita e allo scambio tra privati di biglietti ferroviari.

lowcomotive

A chi di voi non è mai capitato di acquistare biglietti per un viaggio in treno per poi accorgersi, a poche ore dalla partenza di non poterli più utilizzare per sopraggiunti altri impegni? Se acquistare biglietti del treno con mesi di anticipo ci permette infatti di risparmiare anche il 70% del prezzo base, proprio perché acquistati a prezzi particolarmente vantaggiosi, questi biglietti non possono essere cambiati o rimborsati. Uno spreco di denaro a cui il portale Lowcomotive ha trovato una soluzione.

Ecco come funziona: sul sito è possibile inserire i dati dei biglietti del treno che per qualsiasi motivo non si riescono più ad utilizzare, in modo da rivenderli piuttosto che perderli. Dall'altro lato chi è in cerca di un biglietto e sui canali tradizionali lo trova a tariffe esorbitanti (oppure non trova disponibilità), può provare a cercarlo qui a prezzi scontati. Lowcomotive.it si basa su tre concetti fondamentali: scambio, risparmio, sostenibilità e non guadagna dalla compravendita di biglietti. E’ per questo che gli inserzionisti sono invitati a vendere il proprio biglietto ad un prezzo non superiore al costo iniziale, rispettando l’etica dello scambio senza scopo di lucro.

L’idea nasce da due ragazzi, Gianluca e Marilù, che ogni singolo weekend viaggiavano in treno tra Roma e Milano per vedersi e che erano alla costante ricerca di biglietti scontati. La gran parte di questi veniva da gente che non riusciva più ad utilizzarli. Perché buttarli via? E così, convinti che lo spreco è un danno per la società e che la “sharing economy” rappresenta un’opportunità di crescista sostenibile per il futuro, hanno creato un portale semplice e intuitivo, per i pendolari come loro ma anche per chi viaggia una sola volta.

Un’idea da condividere e da utilizzare.

www.lowcomotive.it

  • Visite: 1847

Quando fissare la prima visita odontoiatrica per il nostro bambino? Ecco i consigli di Smileclin

Non è mai troppo presto per salvaguardare la salute dei denti e controllarli fin dalla loro comparsa. Ed è molto importante insegnare al bambino il gesto di lavarsi i denti. In questo modo l’igiene orale del bambino sarà vissuta come una naturale attività.

Ma a quando la prima visita odontoiatrica? Secondo Smileclin, leader in Italia della odontoiatria low cost, quando il bimbo ha 4 o 5 anni è bene prendere in considerazione la prima visita dal dentista.

Affollamento-dentale-730x365

Ecco alcuni consigli per fare in modo che la visita dal dentista, sicuramente un nuovo evento nella vita del bambino, sia vissuto in maniera leggera, quasi per gioco, in modo da rendere l’esperienza meno traumatica possibile.

Niente drammi

Cari genitori, mantenete un atteggiamento positivo e leggero ed evitate di caricare l’evento di particolari significati. Affrontare il dentista per il vostro bambino sarà molto più semplice.

Siate soft
Alcuni termini tecnici possono spaventare i grandi, figuriamoci un bambino. Non fanno sicuramente ben impressione termini quali le siringe, e trapano. siate soft nelle parole e abbiate buon senso quando utilizzate certi termini.

Il primo ppuntamento
È la mattina è il momento migliore per fissare una visita odontoiatrica. Il piccolo arriverà dal dentista riposato e con tutta la giornata davanti. Queste circostanze contribuiranno a renderlo più sereno e meno irritabile.

Mamma o papà? È lo stesso, ma ne basta uno!
Mai tutti e due i genitori ad accompagnarlo alla visita. La compresenza alla visita infatti, specie se non abituale, può indurre il bimbo a percepire la circostanza come pericolosa.

Se vuoi prenotare una visita da Smileclin completamente gratuita clicca qui http://www.smileclin.com/contatti-smileclin.html

  • Visite: 1162