Menu
'Non facciamo solo musica elettronica' : intervista ai TORAKIKI

'Non facciamo solo musica elettroni…

Siamo andati a trovare i ...

'Come 2 me' è il nostro viaggio sensoriale : intervista telefonica con Ilaria Graziano

'Come 2 me' è il nostro viaggio sen…

Abbiamo contattato telefo...

Intervista a IL RONDINE

Intervista a IL RONDINE

Abbiamo intervistato IL...

Rapsodia satanica: l'inesauribile potere ipnotico dei Giardini Di Mirò

Rapsodia satanica: l'inesauribile p…

"RAPSODIA SATANICA" è il ...

L'incantautrice ci racconta 'Così vicini': intervista telefonica a Cristina Dona'

L'incantautrice ci racconta 'Così v…

Abbiamo contattato telefo...

VICK FRIDA: il secondo album è THISASTRO

VICK FRIDA: il secondo album è THIS…

Enrico Fridlevski, Marco ...

'Viscerali, teatrali e tamarri quanto basta': intervista agli IO?DRAMA

'Viscerali, teatrali e tamarri quan…

Abbiamo intervistato gli ...

Come risparmiare sui biglietti del treno con LowComotive

Come risparmiare sui biglietti del …

È on line il portale ital...

Alla scoperta della provincia di Catania, con le iniziative del mese di settembre

Alla scoperta della provincia di Ca…

Catania è considerata una...

'Lo gnomo e lo gnu' : il secondo disco di Cecco e Cipo

'Lo gnomo e lo gnu' : il secondo di…

"E’ un bel disco ricco ...

Prev Next

Detersivi ecologici. Risparmiate e vivete green

Piccoli consigli per pulire delicatamente capi di abbigliamento senza l'utilizzo di detersivi. Utilizzare i rimedi della nonna per fare il bucato a casa è una scelta decisamente green e che vi farà risparmiare moldi soldi. A cura di Green Mind

bucato-ecologico

 

Ma quanto costano i detersivi? Un salasso! E allora perché non recuperare qualche piccolo segreto delle nostre nonne per risparmiare e vivere green

Ma vediamo di cosa si tratta. 

Lana: lasciate i vostri indumenti di lana per 1 giorno in acqua e succo di limone (2 limoni per ogni litro d'acqua) 

Seta: sciacquarla con acqua fredda a cui dovrete aggiungere 2 cucchiai di latte e qualche goccia d'acqua ossigenata.

Seta, lana e delicati si possono lavare riciclando l'acqua di cottura della pasta. L'acqua dove è stato bollito un sacchetto di crusca ravviva i colori di seta e cotone. Non maltrattate la vostra seta! Per ravvivarla insaponatela, sciacquatela e lasciate a bagno per qualche ora in acqua e succo di limone.

I pullover di cachemire si possono mantenere belli aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato nell'acqua di risciacquo. Per mantenere a lungo brillante il nero della lana, utilizzate l'acqua di bollitura degli spinaci per lavarla! Oppure, fate bollire dell'edera nell'acqua e poi lavateci i vostri maglioni di lana nera.

L'acqua tiepida con l'aggiunta di patate crude grattugiate evita l'infeltrimento della lana. Importante è sciacquare bene! L'acqua di cottura del riso fa acquistare freschezza e dono appretto a centrini e pizzi.

Pizzi e centrini si colorano di ecru intingendoli nel tè. 

L'acqua di ammollo dei legumi secchi è ottima per lavare la biancheria delicata. E lo sapevate che l'odore di urina dai tappeti si può eliminare con una soluzione d'acqua e aceto?

Infine, se aggiungete 3 gocce di glicerina nell'acqua di risciacquo garantirete delicatezza e morbidezza ai vostri capi di mohair. 

Provare per credere!

Per altri consigli visita la FAN PAGE di Green Mind