NIGHT RIDE, IL NUOVO DISCO DELLA MUNICIPALE BALCANICA

municbalLo scorso 21 settembre i pugliesi della MUNICIPALE BALCANICA (Michele de Lucia - clarinetto e clarinetto basso / Nico Marziale - percussioni, batterie e suoni elettronici / Raffaele Piccolomini - sax tenore / Giorgio Rutigliano - basso elettrico  / Paolo Scagliola - tromba / Raffaele Tedeschi - voce e chitarre / Armando Giusti - sax alto / Giacomo de Nicolo - batteria acustica / Claudio de Leo - synth) hanno pubblicato il loro nuovo disco dal titolo "Night Ride".
La band, attiva già da più di un decennio, non rinnega il suo passato sonoro e propone un disco dalla chiara impronta balcanica ricco di sfumature e contaminazioni che ne aumentano il fascino. “Night Ride” è un crocevia di canzoni che miscelano la tradizione con la sperimentazione ed affrontano tematiche molto interessanti: dalla ricerca della felicità all'amore e alla passione passando per la lontananza e la fratellanza.

Le otto canzoni dell'album fanno parte di un genuino racconto organico ed intrigante: dall'amore alla ricerca di libetà di "Constellation" all'episodio suggestivo di "Kiss slow kill fast"; uno dei brani più riusciti del disco è "Rusty" che ammalierà sicuramente l'ascoltatore. Una peculiarità di questo lavoro è la sua capacità di tenere l'attenzione sempre alta: "Deserto non deserto" è un bellissimo esempio di convivenza di tradizione e futuro, senza il bisogno di parole. "Ogni stella" è un brano che si lascia amare nella sua semplicità provocando felicità e good vibrations.

La Municipale Balcanica avvicina gli ascoltatori alla musica, attraverso melodie che fanno innamorare: di questi tempi è materia rara.


TRACCE

Constellation
Transylvania Party Hard
Kiss slow kill fast
Rusty
Martin got lost
Polvo y sueños
Ogni stella
Deserto non deserto

  • Visite: 170

UNDICI CANZONI DI MERDA CON LA PIOGGIA DENTRO di Giorgio Canali e Rossofuoco

EJGu3gtgA dispetto del titolo "UNDICI CANZONI DI MERDA CON LA PIOGGIA DENTRO", strafottente e sarcastico come solo Giorgio Canali sa essere, la tracklist dell’album mantiene la promessa solo sulla pioggia, intesa come stato d’animo, pregno di sentimenti e di storie di vita vissuta. Di merda, nella sua gavetta ultratrentennale, il cantautore Canali ne avrà evitata e spalata a vagonate per diventare un’icona del punk-rock italiano che non è disposta a scendere a compromessi.

Dal romanticismo alla bestemmia, l’album alterna ballads struggenti (“E sta a te”, “Mandate bostik”) a pezzi più tirati (“Emilia parallela”, “Danza della pioggia e del fuoco”). Il sound della Rossofuoco band accompagna e amplifica la poetica dei brani, con arrangiamenti nei quali le chitarre suonano da protagoniste. Il singolo apripista del progetto è la malinconica “Fuochi supplementari”, canzone-manifesto del male di vivere, ma di chi nonostante tutto continua a lottare (“vivere felici è facile, basta non essere me”). Il progetto discografico è già in tour e non rimane che fare visita a Canali e soci nella loro dimensione carnale, sui palchi più rock d’Italia.

  • Visite: 145

GIOVEDI 18 OTTOBRE ROBERTO ANGELINI E RODRIGO D'ERASMO AL CIRCOLO OHIBÒ OMAGGIANO NICK DRAKE

fb 1810Giovedi 18 ottobre il Circolo Ohibò (Via Brembo ang. Via Benaco, 1 - Milano) ospiterà una serata molto speciale che vedrà come protagonisti Roberto Angelini e Rodrigo D'Erasmo in un concerto-omaggio a Nick Drake, straordinario songwriter inglese che ha scritto pagine bellissime della musica internazionale. Le note, le parole e le canzoni dell'artista britannico riprenderanno vita grazie alla chitarra di Roberto Angelini ed al violino di Rodrigo D'Erasmo. Ad aumentare la magia della serata ci sarà la partecipazione speciale di un ospite di tutto rispetto: Manuel Agnelli, frontman degli Afterhours.

I due artisti romani hanno realizzato nel 2005 il disco "PongMoon sognando Nick Drake - Storie di note", tributo alla malinconica poesia di Nick Drake. In occasione di questo mini tour, il duo Angelini-D'Erasmo propone un'edizione limitata in vinile del disco di 13 anni fa, impreziosito dall’aggiunta di due nuove tracce.

Ci sono tutti i presupposti per una serata ricca di emozioni, illuminata dalla bellezza della musica.

INGRESSO RISERVATO AI SOCI ARCI
info e tesseramento: http://www.associazioneohibo.it/
https://www.facebook.com/CircoloOhibo

  • Visite: 475

CIAO CUORE, il quarto album di Riccardo Sinigallia

Riccardo Sinigallia Ciao Cuore cover albumCiao cuore” è un disco di canzoni senza tempo, con arrangiamenti minimali di una delicata intensità e sonorità sospese tra l’acustico delle corde e il calore dei testi. La voce pulita del cantautore sussurra e accarezza, emozionando con parole che attraversano lo spazio dei sentimenti.

Riccardo Sinigallia è un artista capace di sperimentare pur rimanendo fedele a se stesso e alla propria identità musicale. Le sue cifre stilistiche non hanno mai inseguito la contemporaneità del mainstreaming a tutti i costi proprio perché sanno di essere autentiche e di arrivare parallelamente a pubblico e critica, come nel caso di “A cuor leggero”, candidata al David di Donatello nel 2016.

Ritagliandosi un ruolo di riferimento sulla scena musicale romana nella duplice veste di cantautore e produttore (tra gli altri di Coez in “Non erano fiori” e Motta “La fine dei vent’anni”), con “Ciao cuore” Sinigallia riesce a passare con disinvoltura dalla dichiarazione d’amore di “Niente mi fa come mi fai tu” all’ironia de “Le donne di destra” con la credibilità che solo i grandi talenti possono permettersi.

  • Visite: 190

MARCO NEGRI e il nuovo disco IL MONDO SECONDO MARCO

marconegriÈ uscito lo scorso 25 settembre il disco "IL MONDO SECONDO MARCO" che segna l'esordio discografico dell'artista mantovano MARCO NEGRI. Tra le nove tracce del disco si può ascoltare l'anima del cantante classe 1979 che vuole abbraccia diversi territori musicali (dal folk al pop e tutto quello che c'è in mezzo).

La passione per la musica emerge dalle canzoni di Marco Negri che si rivela un acuto osservatore della realtà che ci circonda, smarcandosi da un fastidioso conformismo artistico. L'approccio vitale e potente si ha già in "Non è qiesto il male" che parla del gap comunicativo tra padre e figlio; c'è poi il rock di "Prendi il sole" che riflette l'amarezza e la delusione di "Da questo mare". La rabbia emerge nell'aggressività di "DOROTY" che ha la coda lunga fino ad arrivare alla bellissima "Superstar".

Marco Negri ha assemblato un percorso musicale, sonoro ed artistico di prim'ordine. Quando le fondamenta sono buone e solide, la casa non può che essere stabile...

TRACCE
1.NON È QUESTO IL MALE
2.PRENDI IL SOLE
3.L’ULTIMO SOLE #2
4.DA QUESTO MARE
5.QUELLA VOLTA CHE
6.COSE CHE HO TRADITO
7.DOROTY
8.SUPERSTAR
9.TE L’HO DETTO

  • Visite: 182