Menu
C'è uno e mille modi ancora per consumare sostenibile. Fa' la cosa giusta dal 13 al 15 marzo a Milano

C'è uno e mille modi ancora per con…

Torna a Milano la fiera...

[Live report] Incident on south Street @ Bologna

[Live report] Incident on south Str…

Ieri 25 febbraio 2015, a ...

Una visita al Parco dell’Etna

Una visita al Parco dell’Etna

Tutt’intorno alla c...

OH!, il ritorno dei LINEA 77

OH!, il ritorno dei LINEA 77

Ritorna la potente band t...

B&B Day 2015: il 7 marzo si dorme gratis dei B&B di tutta Italia

B&B Day 2015: il 7 marzo si dor…

Il 7 marzo si svolger&agr...

Vacanze alle Maldive

Vacanze alle Maldive

Le Maldive sono il luogo ...

Spezzatino di seitan e fagioli: ricetta vegana altamente proteica e adatta a tutti

Spezzatino di seitan e fagioli: ric…

Mangiamo troppa carne. Un...

Cosa visitare a Cervinia durante la Settimana bianca

Cosa visitare a Cervinia durante la…

Chi non ha mai sognato di...

VAGHE SUPPOSIZIONI : il nuovo album di DENIS GUERINI

VAGHE SUPPOSIZIONI : il nuovo album…

Denis Guerini ha da poco ...

Prev Next

Una visita al Parco dell’Etna

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 94

Tutt’intorno alla celebre vetta vulcanica siciliana, patrimonio Unesco di infinito valore, sorge il Parco dell’Etna, una maestosa riserva protetta che occupa circa 59000 ettari nella provincia di Catania.

Parco dellEtna

Parte del fascino del parco è inevitabilmente legata alla presenza del vulcano, la cui bellezza impreziosisce i paesaggi adagiati ai suoi piedi; tuttavia, sono la ricchezza e la particolarità dell’ambiente a renderlo un luogo unico nel suo genere: i visitatori sono accolti da un patrimonio naturale suggestivo, che si sposa armoniosamente con le antichissime tradizioni dei venti comuni compresi nel perimetro del parco, offrendo numerose opportunità di svago ai turisti che lo visitano.

Per quanto riguarda l’escursionismo, il territorio dell’area protetta è costellato di sentieri molto interessanti, che si snodano attraverso le quattro aree in cui il parco risulta suddiviso: la zona A è quella più incontaminata e selvaggia; la zona B alterna zone dove la natura si è conservata integra e aree in cui è possibile ammirare preziose testimonianze di architettura rurale dal fascino antico; la zona C e D, infine, coincidono con i luoghi maggiormente antropizzati, dove l’intervento dell’uomo è attualmente in corso, seppur nel rispetto del paesaggio e dell’ambiente. Se la zona A si rivela la più adatta a chi vuole scoprire le specie floreali e faunistiche tipiche di questa regione della Sicilia, le altre zone rappresentano la migliore opzione per chi desidera conoscere i tesori storici e i prodotti tipici locali, comunque sempre immersi in un contesto verde di impressionante bellezza. Ogni area, con le sue particolarità, non mancherà di emozionarvi, regalandovi un suggestivo susseguirsi di scorci panorami che faranno la felicità degli appassionati di fotografia, ma non solo. Inoltre, non bisogna dimenticare che all’interno del parco si trovano diverse attrazioni naturali meritevoli di una visita. Tra le più belle, vi suggeriamo in particolare una visita ai dicchi della Valle del Bove, alla Grotta dei Tre Livelli e alla Grotta del Gelo, che non mancheranno di stupirvi con i loro fenomeno naturali unici.

Info utili

Per chi arriva da fuori, l’aeroporto di riferimento è lo scalo di Fontanarossa (raggiungibile con uno dei voli per Catania disponibili a questo ). Una volta atterrati, per giungere a destinazione basta seguire le indicazioni riportate su questa pagina. Per tutte le informazioni sulle visite alla riserva, si consiglia di rivolgersi direttamente ai centri visita del parco, i cui contatti sono segnalati nella relativa sezione del sito ufficiale dell’ente. Infine, ricordate che il parco ospita spesso iniziative ed eventi di vario genere, consultabili a questo link.

B&B Day 2015: il 7 marzo si dorme gratis dei B&B di tutta Italia

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 751

Il 7 marzo si svolgerà la nona edizione del B&B Day, la giornata nazionale dedicata ai Bed & Breakfast e organizzata dal portale www.bed-and-breakfast.it. Quest'anno la giornata nazionale coincide con il weekend della Giornata Internazionale della donna.

bb day
Il B&B DAY è la Festa di tutti quei B&B che offriranno la notte del 7 marzo GRATIS a chi ne prenoterà almeno un'altra nella stessa struttura.

Come si partecipa al B&B DAY 2015? Ecco qualche esempio:

Es: prenoti il 7 e l'8 marzo -> 7 GRATIS, paghi solo l'8 marzo.
Es: prenoti 6 marzo e il 7 marzo -> 7 GRATIS, paghi solo il 6 marzo
Es: prenoti il 6 marzo, il 7 marzo e l'8 marzo -> 7 GRATIS, paghi solo il 6 e l'8 marzo.

Il B&B DAY è un’ottima occasione per una vacanza nel weekend della Festa della Donna, in coppia, in famiglia, da soli, con gli amici o le amiche e scoprire il Bel Paese nelle sue infinite sfaccettature, nella sua sconfinata offerta culturale e paesaggistica, nei numerosi percorsi legati all'enogastronomia regionale scegliendo la soluzione d'alloggio più personalizzata, intima e genuina: la famiglia italiana dei B&B.

Per prenotare il B&B Day basta accedere al sito www.bbday.it e selezionare uno dei moltissimi B&B aderenti che offriranno la notte del 7 marzo gratis a chi ne prenoterà almeno un'altra.

Per informazioni http://www.bbday.it

Vacanze alle Maldive

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 110

Le Maldive sono il luogo ideale dove concedersi una vacanza dedicata al relax e al benessere, che ci permetta di allontanarci anni luce dallo stress e dalla frenesia della vita moderna. Il celeberrimo arcipelago, meta prediletta per le lune di miele di lusso, sorge nel cuore dell’Oceano Indiano, a circa 700 chilometri a sud-ovest dello Sri Lanka, in prossimità della linea equatoriale.

maldives

Le Maldive si compongono di 20 atolli, che comprendono a loro volta 1190 isolette: tra queste, tuttavia, solo 200 sono abitate e solamente un centinaio ha aperto le porte al turismo, in base a un sistema di regolamentazione molto rigido, ma indispensabile per la tutela del fragile equilibrio naturale locale.

A prescindere da quale isola specifica si scelga per il proprio soggiorno, l’organizzazione turistica del posto rafforza la sensazione di trovarsi in un’oasi dove il tempo sembra essersi fermato, dando ai visitatori la possibilità di abbandonarsi al relax più totale. Infatti, controlli e restrizioni allo sviluppo turistico indiscriminato riducono notevolmente il rischio di andare incontro al caos tipico delle mete più frequentate dal turismo internazionale: la tranquillità, quindi, è garantita anche nelle località dove sorgono i villaggi turistici più pubblicizzati.

Ovviamente, per chi vuole godersi le proprie vacanze alla Maldive () sfruttando al massimo il potenziale di relax dell’arcipelago, l’ideale è affidarsi alle strutture ricettive dotate di Spa. Buona parte dei resort maldiviani sono dotati di attrezzatissimi centri benessere, dove è possibile usufruire di una vasta gamma di trattamenti per coccolare corpo e mente. Combinando le tecnologie più all’avanguardia con antichi rimedi tradizionali, basati sull’utilizzo di pregiati elementi naturali locali – l’iper benefico olio di cocco maldiviano in primis –, questi centri benessere offrono la possibilità di rinvigorirsi, mentre si sta immersi in un contesto paesaggistico da sogno. Chi invece preferisce liberare la mente dedicandosi all’attività fisica, non ha che l’imbarazzo della scelta: numerosi sono i resort eccellentemente attrezzati per la pratica di un’ampia gamma di sport d’acqua, come snorkeling, kayak, surf, kite-surf, water-ski e jet-ski. Per farsi un’idea precisa sulle proposte e sui servizi dei singoli resort, basta consultare i cataloghi dettagliati disponibili su siti come questo.

Infine, ricordiamo agli amanti della natura - e, più in generale, ai turisti più curiosi - che è possibile partecipare a vari tipi di escursioni alla scoperta del patrimonio naturale delle Maldive. A chi fosse interessato, si consiglia di informarsi in loco sulle modalità di visita delle isole protette, per le quali spesso sono necessari particolari permessi. Questi vengono rilasciati dalle autorità competenti e consentono di realizzare brevi visite negli angoli più incontaminati dell’arcipelago.

Cosa visitare a Cervinia durante la Settimana bianca

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 83

Chi non ha mai sognato di regalarsi una vacanza di relax e montagna magari a Cervinia? La località sciistica per eccellenza della Valle d'Aosta è rinomata per la bellezza dei suoi paesaggi e la varietà delle piste da sci. Il comprensorio di Breuil-Cervinia indica un'area che si estende dai 1.524 metri del comune di Valtournenche, ai 3.408 metri del Plateau Rosà, e sfiora i 4.000 metri con il Piccolo Cervino.

Cervino03

Cosa fare a Cervinia durante questo periodo? Beh, la risposta è semplice e alquanto banale: sciare, sciare, sciare.

Il comprensorio sciistico è molto vasto e garantisce buone qualità della neve durante la stagione, essendo molto alto (2000–3500 m di quota). Attualmente gli impianti sciistici sono i seguenti (fonte wikipedia):

Cabinovia Breuil-Plan Maison
Funivia Breuil-Plan Maison 2
Cabinovia Plan Maison-Laghi Cime Bianche
Funivia Laghi Cime Bianche-Plateau Rosa
Seggiovia quadriposto Plan Maison
Seggiovia quadriposto Fornet
Seggiovia quadriposto Bontadini
Seggiovia esaposto Crétaz
Seggiovia esaposto Pancheron
Seggiovia quadriposto Campetto
Seggiovia biposto Cielo Alto
Skilift baby La Vieille
Seggiovia triposto Lago Goillet
Tapis roulant Crétaz
Tapis roulant Plan Maison


Ma cosa fare se durante la vostra settimana il tempo non permette di indossare sci e ciaspole o semplicemente vi stancate di scivolare sulla neve? Di certo non resterete inattivi! A Breuil-Cervinia ci sono sempre cose da fare per tutti e di tutti i tipi.
Oltre a quelle classiche passeggiate, alpinismo e arrampicate su cascate, a Breuil-Cervinia si trovano piscine coperte e riscaldate e il sempre divertente pattinaggio su ghiaccio. Oppure potete provare a prenotare un volo panoramico in elicottero, parapendio e deltaplano.

Cosa vedere a Cervinia

Il lago Blu è un piccolo lago sotto l'abitato di Cervinia nel quale si specchia il Cervino, il gigante della valle. Il lago Goillet (2550 m) è un lago artificiale chiuso da una diga e serve per la produzione di energia idroelettrica e anche per l'innevamento programmato delle piste.

Plateau Rosa (3550 m) è invece il punto più alto del settore italiano raggiungibile con gli impianti di risalita (anche da non sciatori). È presente un punto d'osservazione da cui sono visibili numerose cime alpine tra cui il Monviso, il Monte Bianco e ovviamente il Cervino.

Infine, sui 3500 m di Plateau Rosà, ti aspetta il museo più alto del mondo che raccoglie oggetti storici e documentazione fotografica provenienti dal passato, utilizzati durante la costruzione e il funzionamento degli impianti.

Offerte a Cervinia

Sul sito ufficiale di Cervinia c’è una pagina dedicata alle promozioni e alle convenzioni. Lì leggiamo per esempio che con la promozione 6+1 avete un giorno gratis di albergo, scuola di sci, affitto attrezzatura e skipass per 7 giorni al prezzo di 6 secondo le tariffe applicate nel periodo oppure soggiornando in una delle strutture aderenti all’offerta Skipass avrete diritto ad uno skipass per 4 giorni al prezzo di 3 secondo le tariffe applicate nel periodo (qui le strutture aderenti all’iniziativa)

 

Settimana bianca low cost a Lavarone: soggiorno da 50 € al giorno

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 335

Posizionato tra gli altopiani di Folgaria e di Luserna, Lavarone è una piccola cittadina di circa 1000 abitanti in provincia di Trento che ha nella montagna il suo cavallo di battaglia. Sono migliaia le persone che ogni anno la visitano e restano ammaliati dalla sua semplice bellezza e dalla splendida cornice che la circonda.

1258634224 D 8752 lavarone magnifica comunita

È sede ideale per gli sport all'aria aperta, soprattutto per lo sci invernale, che è una delle attività principali. Lavarone è uno dei punti di entrata privilegiati agli 80 km dello Skitour dei Forti. Sono tante anche le possibilità per chi è appassionato di sci nordico: a una dozzina di chilometri si trova Millegrobbe, uno dei più apprezzati centri del fondo regionali con 35 km di piste.

Ma Lavarone non è solo neve. Sono tante le cose da fare per una vacanza in totale relax e benessere. Eccone alcune.

Il respiro degli alberi

È un percorso tematico di arte contemporanea nel bosco. L’elemento conduttore delle singole opere è l’albero quale elemento di vita. Ogni scultura è una riflessione che si fonde con quanto ha intorno. Durante i mesi invernali il percorso è visitabile con le caratteristiche ciaspole (racchette da neve). Per info www.ilrespirodeglialberi.it

Il Museo del Miele

È una struttura permanente che racchiude tutti i segreti e le curiosità legate al mondo delle api. Il museo, attraverso cenni storici, reperti e disegni offre una panoramica comprensibile da qualsiasi visitatore, seppur studiata con un occhio di riguardo per il pubblico più giovane. Per info clicca qui

Parco Palù

lavarone-parco palu

È una grande area ricreativa protetta e attrezzata, esclusivamente riservata ai bambini e a chi li accompagna. L'area verde propone giochi e strutture di gioco di varia natura, servita da stradine di facile scorrimento e incorniciata da un grande specchio d'acqua. Un vero angolo di divertimento e di relax! Unica nota stonata: su TripAdvisor molti segnalano che è vietato l’accesso ai cani.

Dove dormire

Se preferite il tipico albergo di montagna vi consigliamo il Grand Hotel Astoria che si trova a cento metri dal centro di Lavarone. La struttura si affaccia sul Lago di Lavarone e sulle Alpi, in una splendida posizione panoramica. L’Hotel è ricco di comfort e spazi accoglienti. Offre inoltre un attrezzato centro benessere e una piscina interna. E per venire incontro ai numerosi clienti che da anni scelgono questo hotel per le vacanze in Trentino Chincherini Hotel offre una fantastica promozione: Soggiorno da soli 50 € a persona al giorno in mezza pensione. Camera doppia in mezza pensione (colazione e cena) con accesso al centro benessere a partire da €50 al giorno a persona. Per ulteriori informazioni