Menu
Le 5 cose da vedere a Carloforte viaggiando low cost

Le 5 cose da vedere a Carloforte vi…

Con l'estate in pieno vig...

IDHEA e il suo nuovo NO CHAINS

IDHEA e il suo nuovo NO CHAINS

IDHEA è la voce di una ra...

Espressione, Condivisione, Occasione. torna Assud Festival 2014

Espressione, Condivisione, Occasion…

La manifestazione è giunt...

Abbigliamento per la moto, come equipaggiarsi low cost

Abbigliamento per la moto, come equ…

L'estate si è ormai stabi...

'Luna d'inverno' è il nuovo disco di Alessia D'Andrea

'Luna d'inverno' è il nuovo disco d…

Un pianoforte che tratteg...

Scambio di libri? Con Fred migliaia di titoli gratis con il social network di prossimità

Scambio di libri? Con Fred migliaia…

FRED è un social network ...

Adolfo Dececco rivela la sua Metromoralità

Adolfo Dececco rivela la sua Metrom…

Metromoralità è il titolo...

Traghetti Croazia: visita risparmiando una delle più ambite mete low cost

Traghetti Croazia: visita risparmia…

I traghetti sono ancora i...

Tra ironia, sperimentazione e...cucina: intervista a PAOLO SERAZZI

Tra ironia, sperimentazione e...cuc…

Abbiamo contattato l'arti...

Prenota una visita dentistica gratuita con Smileclin

Prenota una visita dentistica gratu…

Durante il congresso de...

Prev Next

Le 5 cose da vedere a Carloforte viaggiando low cost

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 117

Con l'estate in pieno vigore arriva il tempo di pianificare le vacanze, privilegiando le mete low cost tra le quali la Sardegna rappresenta una delle scelte preferite, grazie ai voli e agli scali a basso prezzo che permettono all'isola di sfatare il mito di essere un posto caro per trascorrere le vacanze. Infatti ci sono tantissime zone nelle quali si possono trovare anche alloggi a basso prezzo, una di queste è Carloforte nell'isola di San Pietro, in grado di offrire diversi luoghi di interesse tra i quali vanno citati questi cinque:

Carloforte

Foto 1carloforte

Unico centro abitato dell'isola. Dal porto, punto di attracco, ci si trova nella piazza centrale, dal quale partono piccole stradette che portano alle case colorate in stile marinaresco. Spostandosi verso la zona periferica si raggiungono le saline, dove è possibile ammirare una nutrita colonia di fenicotteri e dove nelle prossimità è situato il museo del mare.

Le spiagge

Foto 2carloforte

Tra le tante spiagge presenti nell'isola si nota la spiaggia di Girin, con un arenile misto di sabbia fine, ghiaia e conchiglie e il mare azzurro, con la vista all'orizzonte della costa di Calasetta. Il fondale molto basso rende la costa ideale per far giocare i bambini in acqua. La spiaggia è dotata di ampio parcheggio, con la presenza di un punto di ristoro. Nell'area sono praticate attività come pesca subacquea, snorkeling e surf. Un'altra spiaggia caratteristica è la Spiaggia Guidi, con sabbia bianca e finissima e rocce scure che si riversano nell'acqua limpida, colorata dalla presenza della poseidonia.

Le Colonne

Foto 3carloforte

Nel sud dell'isola si possono ammirare le due colonne di pietra vulcanica che si sollevano dal mare. Le colonne, esempio di faraglioni, si possono raggiungere via mare con delle piccole imbarcazioni in assenza di vento o ammirare da breve distanza dalla terraferma, in un'area dove la natura offre anche un habitat per il Falco della Regina, per il quale è stata istituita un'oasi della LIPU.

La Conca

Un altro punto di interesse è l'insenatura de La Conca, raggiungibile a piedi, che rappresenta una sorta di piscina naturale tra alte mura in roccia. Da questo punto è possibile avere una suggestiva panoramica del mare che circonda l'isola con la presenza di scogli a variare la colorazione dell'acqua. L'area è incontaminata e, con la presenza del maestrale, è un luogo ideale per trovare relax in acqua tra il riparo delle rocce.

Capo Rosso e Capo Sandalo

Foto 4carloforte

Un'altra meta suggestiva nell'isola è il complesso minerario in cui si trova la scogliera di Capo Rosso, dove i detriti provenienti dalla miniera hanno lasciato un caratteristico colore rosso. L'area è privilegiata per tuffarsi dagli scogli nel mare cristallino, mentre poco distante si può ammirare il promontorio di Capo Sandalo col caratteristico Faro sulla costa a strapiombo, in una zona dove il mare si allontana dalla portata dei visitatori, per le difficoltà nel poter accedervi.

Carloforte e l'isola di San Pietro, quindi, si propongono come meta estiva per una vacanza low-cost in Sardegna, con le attrattive del centro abitato e le bellezze naturali dell'isolotto, pronto ad accogliere chi decide di esplorarlo.

Si ringrazia per la gentile concessione delle foto.

Traghetti Croazia: visita risparmiando una delle più ambite mete low cost

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 292

I traghetti sono ancora il mezzo più conveniente per vivere le vacanze in Croazia scegliendo convenienza e totale autonomia. Viaggiare in Croazia con i traghetti è una scelta che anche nel 2014 si conferma vincente per progettare vacanze low cost che diventino un buon compromesso tra risparmio ed esperienza di un soggiorno turistico vissuto in totale autonomia.

croazia 2013

 

Perché scegliere un viaggio in traghetto rispetto a un'altra opzione? Ecco i principali vantaggi.

1. Viaggiare sui Traghetti Croazia è veloce ed economico - Raggiungere la Croazia lascia spazio ai turisti italiani alcune semplici alternative. Tra queste l’idea di un viaggio on the road attraverso il Nord Est, una prospettiva di vacanza molto suggestiva che apre le porte a una serie non indifferente d’inconvenienti, tra cui imprevisti, spese dovute alla benzina, una pianificazione attenta e la programmazione di diverse tappe per ovviare la lunghezza del percorso stradale. Questa soluzione non è il massimo di comfort e risparmio: il viaggio in strada è molto lungo, viene richiesta molta concentrazione al pilota e bisogna tener conto della ristretta agibilità della macchina. Da prendere in considerazione anche le spese per il soggiorno nelle mete di posta intermedie. Un’alternativa più veloce è quella dell’aereo, con il principale svantaggio legato al costo del biglietto nei periodi di alta stagione. La terza via, quella dei traghetti Croazia, rimane un buon compromesso tra le varie possibilità elencate, è veloce e non eccessivamente costoso. Prenotando per tempo una delle imbarcazioni Jadrolinija con compagnie è possibile raggiungere Zara da Ancona in sole tre ore. L’investimento? Poche centinaia di Euro.

2. Intrattenimento a bordo - Scegliere di viaggiare con i Traghetti Croazia Amatori significa decidere di iniziare a vivere la vacanza nel momento stesso in cui ci s’imbarca. Le navi Jadrolinija sono spaziose e confortevoli e in grado di regalare ai turisti l’esperienza unica di una traversata adriatica. I traghetti mettono a disposizione dei turisti ogni tipo di servizio, regalando agli ospiti un’autentica esperienza di viaggio capace di sfruttare ogni attimo della permanenza a bordo. Potrete vivere la vostra traversata come un autentico film: la musica dei traghetti Croazia diventerà la colonna sonora della vostra traversata. Il party avrà inizio il momento stesso in cui salirete a bordo dei Traghetti Jadrolinija. Bar, ristoranti e self service renderanno il viaggio ancora più… gustoso!

3. Viaggiare in comitiva - La Croazia sta diventando una delle mete preferite dai giovani turisti anche grazie a importanti festival in grado di venire incontro a ogni tipo di gusto musicale. Particolare attenzione viene prestata per la musica della scena elettronica. L’estate 2014 si è fatta notare per For, con ospiti del calibro di Neneh Cherry, Erlend Øye, Klaxons e Mark Ronson, InMusic, con The Black Keys, MGMT , Pixies, Flogging Molly, veri e propri eventi rave di elettronica di richiamo internazionale come l’Hideout e lo Spring Break Zrće, modellato sul successo del film Spring Breakers – Una Vacanza da Sballo di Harmony Korine. Scegliere di prenotare uno dei traghetti Croazia dà modo anche a comitive numerose di trascorrere un’esperienza di viaggio coinvolgente fin dalle prime ore della partenza, vivendo con il gruppo l’esperienza della visita in Croazia in modo avventuroso e divertente.

4. Non rinunciare alla tua indipendenza - Pensare ai Traghetti Croazia come mezzo di trasporto per le future vacanze è un ottimo compromesso in termini di costi e velocità, ma permettere anche di non rinunciare alla propria indipendenza trasportando dall’altra parte dell’Adriatico automobili, moto, camper o comunque il mezzo di trasporto più congeniale per esplorare il territorio in totale libertà. Oltre alla Costa il Parco Naturale di Brioni, i laghi di Plitvice, il noto Ponte di Veglia sono alcune delle mete imprescindibili per un’immersione totale al centro di un patrimonio naturale unico che non manca mai di stupire.

5. Porta con te i tuoi amici animali - I traghetti Croazia di Amatori sono amici dei tuoi compagni a quattro zampe. Le vacanze estive sono un momento meraviglioso da trascorrere con coloro a cui tieni di più. Perché rinunciare ai propri amici animali? Viaggiare in traghetto dà ai turisti la possibilità di raggiungere la Croazia alloggiando comodamente i vostri piccoli ospiti senza imbattersi nelle difficoltà legate a un viaggio lungo e scomodo in macchina o in aereo. Se state cercando delle vacanze estive veramente economiche da vivere in relax, indipendenza e svago totale, Amatori traghetti Croazia è la scelta consigliata per un’esperienza di viaggio coinvolgente a un prezzo veramente abbordabile.

Per maggiori informazioni

#domenicaalmuseo: musei gratis ogni prima domenica del mese

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 254

Musei gratis ogni prima domenica del mese. L’iniziativa è partita ufficialmente domenica 6 luglio 2014 e continuerà ogni prima domenica del mese.

1404386846615 Domenicaalmuseo

Dal primo luglio 2014 è entrato in vigore il decreto legge che contiene «Norme per l'istituzione del biglietto di ingresso ai monumenti, musei, gallerie, scavi di antichita', parchi e giardini monumentali dello Stato». Il decreto introduce diverse novità per le aperture dei musei statali italiani tra cui l’ingresso gratuito per gli under 18, gli sconti fino ai 25 anni, l’apertura serale del venerdì dei grandi musei come gli Uffizi, il Colosseo e gli scavi di Pompei – che rimarranno aperti fino alle 22 – e due “notti al museo” all’anno con ingresso a un euro.

La novità più grossa è invece l’apertura gratuita di tutti i musei statali ogni prima domenica del mese. La “Domenica del Museo”, partita ufficialmente il 6 luglio per poi continuare ogni prima domenica del mese (3 agosto, 7 settembre ecc) permetterà di entrare gratuitamente in tutti i musei italiani. Per cercare il museo di vostro gradimento basta collegarvi alla pagina del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Mibac)

 

Weekend a Budapest: i posti assolutamente da non perdere

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 399

Non è facile fare un elenco in breve dei luoghi imperdibili della capitale ungherese – un vero gioiello lungo le rive del Danubio. Proprio il fiume dovrebbe essere il punto di partenza di ogni visita alla scoperta della città: le sue rive, i suoi ponti e i giardini dell’isola Margherita, nel mezzo.

budapest low cost

Il Ponte delle Catene, uno dei simboli più conosciuti di Budapest, è il ponte più famoso e più antico della città. E sempre lungo le rive del fiume, che divide i due nuclei storici della città – Buda più antica e Pest più moderna – si trova il complesso del Parlamento, in stile gotico. Costruito tra il 1884 e il 1904, il palazzo conta al suo interno centinaia di stanze ed è possibile visitarlo con guida, anche in italiano. Nemmeno sull’altra riva mancano i tesori, poiché sulla collina di Buda, a guardare il fiume vi è il Palazzo Reale, che è considerato simbolo dell’Ungheria e ospita al suo interno le collezioni della Galleria Nazionale Ungherese. E il Palazzo non è l’unico luogo a meritare una visita: l’intero quartiere storico di Buda costituisce un vero gioiello, con la Chiesa di San Mattia, uno dei templi cattolici più importanti della città, e il celebre Bastione dei Pescatori, da cui si gode di una delle più spettacoli viste su Budapest.

A Pest non può mancare una passeggiata sul lungofiume e poi per le strade attorno a Vaci utca, la via dello shopping per eccellenza nella capitale ungherese. Da dimenticare la dieta: non si può lasciare la città senza farsi tentare dalle pasticcerie storiche del centro – una fetta di torta Dobos è d’obbligo. Dal centro parte uno dei viali più famosi della città, ovvero Via Andrassy,il boulevard lungo più di due chilometri che collega il centro con Piazza degli Eroi e il parco adiacente. Su questa celebre via si affacciano palazzi in stile eclettico, tra i più notevoli della città, e il magnifico Teatro dell’Opera, considerato uno dei più belli d’Europa. L’edificio del teatro, in stile neorinascimentale, si può visitare con guida, ma se avete abbastanza tempo, il consiglio è di scoprirlo in tutto il suo splendore assistendo a un concerto della Filarmonica di Budapest (il giorno stesso del concerto si trovano biglietti a prezzi davvero irrisori!).

Percorrendo via Andrassy fino alla fine si arriva nella Piazza degli Eroi,l’enorme piazza al cui centro svetta il Monumento del Millennio, realizzato per commemorare il millesimo anniversario della conquista magiara. Ma i tesori più preziosi sono quelli non immediatamente visibili, ovvero le mostre nella Galleria d’arte Mucsarnok e, ancor di più, le collezioni del Museo di Belli Arti, considerato una delle pinacoteche più importanti al mondo. Nelle gallerie del , infatti, si possono ammirare capolavori di grandi maestri dell’arte italiana (Giotto, Raffaello, Giorgione, Tiziano, Tintoretto e Veronese), fiamminga, spagnola (El Greco, Velazquez e Goya) e anche della pittura francese del XIX secolo (Delacroix, Manet, Monet, Cezanne, Gauguin e Courbet).

Non si può fare una carrellata degli imperdibili di Budapest senza menzionare i suoi bagni termali. Tra i più famosi vi sono le terme Gellért, in stile liberty, i bagni termali Rudas, che risalgono all’epoca ottomana e regalano un’atmosfera tranquilla e rilassata, e le celebri terme Szechenyi. Proprio queste ultime costituiscono uno dei complessi termali più grandi d’Europa, con numerose piscine sia al chiuso sia all’aperto. La struttura neobarocca, che fu inaugurata nel 1913, oggi è anche un punto di riferimento per la vita notturna della città. Durante l’estate, infatti, ogni sabato “Magic Bath” trasforma le terme Szechenyi nel palcoscenico di una grande festa con tanto di bar e DJ.

Mancano all’appello ancora alcuni degli edifici religiosi più significativi della città, come la Basilica di Santo Stefano e la . Infine, tra le cose più belle di Budapest, non si può non menzionare il fatto che, sebbene da diversi anni sia entrata a pieno titolo tra le capitali europee più amate, la città continua a offrire prezzi accessibili. Basta dare un’occhiata a ostelli, hotel oppure agli appartamenti su HouseTrip: a cifre più che abbordabili si trovano alloggi davvero confortevoli. Non ci credete

A Jesolo, un giugno ricco di imperdibili eventi

  • Scritto da vivalowcost
  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 274

Si preannuncia un'estate ricca di eventi a Jesolo, che già a giugno offre un ricco e coinvolgente repertorio.

djsuperstar

Dal 27 aprile, infatti, la Sede Espositiva Carlo Pecorelli, in piazza Drago, ospita "" (in italiano, "il mondo mi affascina"), mostra dedicata a Andy Warhol, il massimo esponente della Pop Art americana. La mostra vanta una trentina circa di opere del geniale artista americano, che sdoganò l'arte, riuscendo ad avvicinarla a un pubblico di massa. Per visitarla, c'è tempo fino al 7 settembre 2014.

Se le premesse sono queste, si prospetta, allora, un'estate di non solo mare per i tanti turisti che ogni anno decidono di trascorrere le loro vacanze balneari a Jesolo. Ma a cercare casa o hotel a Jesolo in estate non sono solo gli appassionati d'arte. Jesolo, infatti, è una meta prediletta anche dai giovani, che possono contare non solo sulla presenza di numerosi bar e locali notturni, ma anche su alcuni appuntamenti di grande divertimento. E' questo il caso del , che si terrà sabato 21 giugno, sulla spiaggia del faro: il party, che s'ispira ai celebri festival indiani e thailandesi, sarà animato dalla musica di una star internazionale, il dj Chris Liebening. Dato che, per il Full Moon Dj festival sono attesi migliaia di giovani da tutta l'Italia settentrionale, conviene cercare al più presto le poche offerte rimaste sui portali di viaggio, come su Venere.

Sempre a giugno, poi, spazio anche per gli amanti del cinema. Dal 22 al 26 giugno, infatti, a piazza Aurora si svolgerà la seconda edizione del , con proiezioni all'aperto di film come "Il Prof. di geografia che si è bevuto il mappamondo" di Veledinskij e "La Sete" di Tiurin. L'ambizioso e meritorio obiettivo del festival è la divulgazione di film russi, che purtroppo non hanno avuto una grande diffusione commerciale, ma che si sono distinti per l'elevata qualità, tanto da ricevere importanti premi internazionali.