Menu
Intervista telefonica con THE NIRO

Intervista telefonica con THE NIRO

Abbiamo contattato telefo...

'Non facciamo solo musica elettronica' : intervista ai TORAKIKI

'Non facciamo solo musica elettroni…

Siamo andati a trovare i ...

'Come 2 me' è il nostro viaggio sensoriale : intervista telefonica con Ilaria Graziano

'Come 2 me' è il nostro viaggio sen…

Abbiamo contattato telefo...

Intervista a IL RONDINE

Intervista a IL RONDINE

Abbiamo intervistato IL...

Rapsodia satanica: l'inesauribile potere ipnotico dei Giardini Di Mirò

Rapsodia satanica: l'inesauribile p…

"RAPSODIA SATANICA" è il ...

L'incantautrice ci racconta 'Così vicini': intervista telefonica a Cristina Dona'

L'incantautrice ci racconta 'Così v…

Abbiamo contattato telefo...

VICK FRIDA: il secondo album è THISASTRO

VICK FRIDA: il secondo album è THIS…

Enrico Fridlevski, Marco ...

'Viscerali, teatrali e tamarri quanto basta': intervista agli IO?DRAMA

'Viscerali, teatrali e tamarri quan…

Abbiamo intervistato gli ...

Come risparmiare sui biglietti del treno con LowComotive

Come risparmiare sui biglietti del …

È on line il portale ital...

Alla scoperta della provincia di Catania, con le iniziative del mese di settembre

Alla scoperta della provincia di Ca…

Catania è considerata una...

Prev Next

Un soggiorno nella Garbatella

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 706

Un soggiorno a Roma non dovrebbe mai limitarsi alla visita dei luoghi tradizionalmente presi d’assalto dal turismo di massa. Questo vale specialmente per chi desidera immergersi appieno nella vivace atmosfera della capitale ed entrare in contatto con il suo lato più caratteristico. La cosa migliore, in questi casi, è cercare una sistemazione in uno dei quartieri popolari della città: dando uno sguardo ai cataloghi di hotel on line come per esempio questo, non dovreste aver problemi a trovare qualcosa di vostro gradimento, mentre, per quanto riguarda la scelta del quartiere, vi consigliamo di partire con la storica Garbatella, uno dei più belli.

garbatella01

Si tratta di una zona dalle atmosfere pittoresche, che presenta le caratteristiche di un paese a sé. Infatti, la sua configurazione architettonica è molto particolare, poiché basata sul City Garden Movement, ovvero il modello inglese della città giardino, che è stato riadattato ai tratti urbanistici di Roma, assumendo un’estetica unica nel suo genere. Il quartiere, costruito a cavallo tra gli anni ’20 e i ’30, appare così ripartito in lotti, con gli edifici che sono stati raggruppati in ville e palazzine circondate da graziosi giardini, in cui è ancora possibile osservare le cantine, i lavatoi e i muretti dove, in passato, era solita radunarsi la popolazione.

Data la particolarità del suo fascino, non stupisce che la Garbatella sia divenuta una delle scenografie più gettonate nei film ambientati a Roma. Oltre a essere divenuta famosa in tutto il mondo grazie a registi del calibro di Ferzan Ozpetek e Nanni Moretti, che hanno dato ampio risalto al quartiere in diverse pellicole, la Garbatella è stata omaggiata anche da Mario Monicelli ne “I soliti ignoti”, da Roberto Savarese in “Mamma mia che impressione”,  da Luciano Emmer in “Le ragazze di piazza di Spagna” e ancora da Antonio Musu in  “Totò e Marcellino” e da Ettore Scola in “C’eravamo tanto amati”. Le sue vie e i suoi palazzi si ritrovano anche in alcune fiction televisive italiane, come "I Cesaroni", dove vengono utilizzate, in particolare, due zone: quella del "Roma club Garbatella" di via Roberto De Nobili e la scuola elementare statale Cesare Battisti di piazza Damiano Sauli.

Se il quartiere inizia a incuriosirvi, sappiate che, nei suoi spazi, potrete visitare anche alcuni luoghi interessanti dal punto di vista storico e artistico. In particolare, si consiglia una bella passeggiata in via delle Sette Chiese, dove sorge anche la famosa “Chiesoletta”, e nel giardino pubblico dell’ex vigna Seragini, dove si trova la porta di accesso alle Catacombe di Commodilla. Infine, non dimenticate di fare un salto al palazzo della Regione Lazio, altrimenti conosciuto come “Palazzo di Fantozzi”, per omaggiare l’impiegato più sfortunato della storia.

 

 

Viaggia Low Cost con i trasporti pubblici in Campania

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 348

La Campania ha una moltitudine di luoghi meravigliosi da offrire ai visitatori, tanto che farne un elenco in ordine di bellezza può risultare essere davvero un'impresa ardua.

unico campania e italo 2

Ci sono, però, degli aspetti che tendono un po' a smorzare gli entusiasmi, quando si sceglie di recarsi in Campania per una vacanza e, tra questi, ci sono i trasporti.

Dobbiamo, però, sfatare un mito: i trasporti in questa regione non sono così malmessi come vengono dipinti, almeno non ovunque.

Prima di tutto bisogna far notare la convenienza e la comodità del biglietto unico, che permette di utilizzare i servizi di diverse aziende di trasporti con lo stesso biglietto, ovviamente rientrando nella fascia oraria prevista. Il sito ufficiale è ben aggiornato e di piuttosto facile consultazione.

Grazie ad Unico è possibile, ad esempio, muoversi tranquillamente a Napoli, nei comuni vesuviani, ma anche nei comuni della Penisola Sorrentina e della Costiera Amalfitana.

Con la variante “Unico Costiera”, infatti, si possono prendere autobus EAV e SitaSud, questi ultimi ideali per un' escursione a Sorrento leggi qui e dintorni, dato che si spingono fino ad Amalfi, Ravello, Positano e tutti i luoghi più caratteristici ed incantevoli della Campania.

Fate bene attenzione alle opportunità di risparmio, se restate più giorni sul posto potete acquistare biglietti che valgono per tre giorni e che vi consentono di muovervi in totale libertà; lo stesso discorso può essere fatto per i biglietti giornalieri e week-end, ottime opportunità per muoversi low-cost.

Il bello di questa regione, però, è dato anche dalle isole che, poco distante, caratterizzano i panorami dalla terraferma. Da Napoli, Pompei o Sorrento, il panorama ha solitamente come sfondo le stupende isole di Capri, Ischia e Procida e va da sé che viene subito voglia di andare a visitarle, anche qualora non si conoscesse la loro fama.

Per una escursione a Capri leggi qui per info o per le altre isole, vi sono numerose imbarcazioni private, pronte a portarvi sull'isola e nei luoghi più belli che la caratterizzano, come la grotta azzurra. In alternativa si può anche decidere di arrivare sull'isola con un aliscafo o un traghetto e solo successivamente intraprendere una delle escursioni già menzionate.

Il modo più veloce è di certo l'aliscafo e ci si può affidare alla compagnia Snav o scegliere il risparmio dei traghetti Caremar.

Non c'è dubbio che alcuni disagi dovuti a mancanza di fondi abbiano messo in difficoltà i trasporti in Campania, ma bisogna anche sottolineare la presenza di numerose alternative, anche a basso costo, per potersi comunque godere al meglio il soggiorno nei tanti luoghi pieni di fascino e storia.

Al Generator Hostels di Barcellona posti letto a 1 euro

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 341

Vi segnaliamo una fantastica promozione messa in atto dal Generator Hostel di Barcellona che mette in vendita fino al 2015 8 posti letti al giorno al prezzo di €1

generator-barcelona-exterior

Dalle ore 13 di martedì 18 marzo 2013 alle ore 13 del giorno successivo, sarà possibile riservare posti letto a € 1, per soggiorni da effettuarsi nel periodo compreso tra il 18 marzo 2014 e il 18 marzo 2015.

Il 19 marzo alle 13 si ripresentarà la stessa promozione per soggiorni da effettuarsi nel periodo compreso tra il 19 marzo 2014 e il 19 marzo 2015.

E così via…


I posti letto a 1 euro sono contrassegnati dalla dicitura “Birthday Sale – €1 Dorm Bed!”

E chi riuscirà ad accaparrarsi i posti letto a € 1, parteciperà all’estrazione di un upgrade alla Suite Penthouse e il fortunato estratto potrà soggiornare in una suite all’attico con vista su Barcellona.

Solo i più veloci riusciranno ad accaparrarsi i posti letot a prezzi stracciati.

fonte Vologratis.org

Entra gratis alla mostra Musée d’Orsay a Roma

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 573

Il Gioco del Lotto” vi fa entrare gratis alla mostra “Musée d’Orsay. Capolavori” il 7 marzo, il 14 e il 21 marzo

 

ingresso-gratuito-mostra-capolavori-musée-dorsay-roma-300x208

Fino all’otto giugno 2014 a Roma sono in mostra settanta capolavori di artisti quali Van Gogh, Gaugain. La mostra è intitolata “Musée d’Orsay. Capolavori” e si tiene al Complesso del Vittoriano.

Il biglietto d’ingresso costa 12 euro ma è possibile visitare ma mostra gratuitamente entrando tutti i venerdì di marzo dalle ore 20 alle ore 22.

Tutto questo è possibile grazie a “Il Gioco del Lotto” che organizza “Le Serate dell’Arte” e sponsorizza diverse aperture gratuite. L’ultima in ordine di tempo è stata la mostra di Augusto.
.
Segnatevi quindi queste date: 7, 14 e 21 marzo dalle 20 alle 22.

Sorrento e costiera Amalfitana low cost: ecco la guida per una vacanza da sogno

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 661

Quando si pensa alla Penisola Sorrentina ed alla Costiera Amalfitana si immaginano subito scenari e panorami da sogno, ma anche a luoghi decisamente costosi da visitare, soprattutto in alta stagione.

costiera amalfitana

In realtà, se ci si informa bene e ci si muove in maniera mirata, ci si può godere questi luoghi da sogno, tanto amati dagli artisti di mezzo mondo, anche spendendo poco, senza però rinunciare a nulla del bello che hanno da offrire.

 

Spostarsi low-cost in Penisola Sorrentina

Una vacanza low-cost tra la Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana è quindi possibile, ma vediamo come. Il primo suggerimento è: lasciate a casa l'auto. Oltre lo stress di dover percorrere le tortuose stradine della costa, piene di curve, bisogna aggiungere il traffico snervante che vi si trova in alta stagione, dove si rischia di rimanere imbottigliati per ore nel traffico, quando quelle ore sarebbe possibile utilizzarle molto meglio.

Se ciò non vi ha convinto, pensiamo che il salatissimo costo dei parcheggi possa farvi prendere la decisione definitiva.

Per arrivare a Sorrento, ad esempio, si può prendere l'autobus già dall'aeroporto di Napoli e rilassarsi fino all'arrivo nella centrale Piazza Tasso della Città delle Sirene.

Da Sorrento, ma anche dalle località limitrofe come Meta e Piano, avrete modo di raggiungere le zone più belle della Campania. In tal senso la circumvesuviana permette di arrivare a Pompei in una ventina di minuti ed a Napoli in circa un'ora.

Qualora si soggiorni nelle già citate località limitrofe, cinque minuti di “circum” vi porteranno al centro di Sorrento. Non dimenticate la possibilità di fare biglietti “giornalieri” e “week-end”, avrete un ottimo risparmio.

Per visitare la Costiera Amalfitana, invece, è possibile affidarsi agli autobus. Avrete posti come Positano, Ravello ed Amalfi a portata di mano, grazie soprattutto agli autobus SITA.

Dove mangiare low-cost: Sorrento ed Amalfi

 L'aspetto del cibo è senza dubbio uno dei più intriganti in tutta la Campania e luoghi come Ravello, Amalfi, Sorrento, Vico Equense o Positano non fanno affatto eccezione.

Se avete scelto di soggiornare in Penisola Sorrentina e avete voglia di una buona pizza, la scelta migliore è “L'università della pizza”, a Vico Equense. In molti conoscono il locale col nome di “Da Gigino”, ed è qui che è stata inventata la pizza a metro. La pizza è molto gustosa ed i costi contenuti.

Se invece si vuole rimanere a Sorrento, qui bisogna fare attenzione. Evitate con cura i posti espressamente “per turisti”, tendono ad avere prezzi molto alti. In città è molto consigliata la trattoria “Da Emilia” nel pittoresco borgo di Marina Grande o i ristoranti “La Tavernetta” e “Da Filippo”.

In Costiera Amalfitana, ed in particolare ad Amalfi, un buon rapporto qualità/prezzo lo si trova al ristorante “Lo Smeraldino”. Non è, però, l'unica soluzione in città; la “Taverna di Masaniello”, in Piazza dei Dogi, offre ottimi piatti a prezzi decisamente onesti.

A Positano e Ravello è forse più dura trovare posti low-cost dove mangiare, ma cercando bene qualcosa si riesce a scovare. Il ristorante “La Tagliata”, nella zona di Monte Pertuso, è una delle soluzioni più economiche a Positano (per gli standard della zona, ovviamente) e, di certo, il meraviglioso panorama che offre e la buona cucina sono un motivo in più per sceglierlo.

Dormire low-cost tra la Penisola Sorrentine la Costiera Amalfitana

Per ciò che riguarda il soggiorno in queste meravigliose località, una scelta oculata può portare a godersi una bella vacanza anche a chi non ha grossi budget. Escludendo sin da subito i costosi hotel di lusso ed i loro ambienti sin troppo formali, le opzioni migliori per risparmiare sono:

  1. Soggiornare a Sorrento, ma in una struttura alla mano, come può essere un Bed & Breakfast. Il nostro consiglio, in questo caso, è il “Giglio Bianco” (www.bbgigliobiancosorrento.it/it/), ideale per trovarsi al centro della città, in una struttura curata, alla mano e dai prezzi accessibili.
  2. Scegliere di immergersi nella natura, in questo caso il nostro consiglio è di optare per un agriturismo tra la Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana. L'esempio migliore è l'agriturismo “Antico Casale” ( www.ilcasaleantico.com), situato in collina, regala fantastici panorami ed un clima idilliaco ed informale.