Menu
Le 5 cose da vedere a Carloforte viaggiando low cost

Le 5 cose da vedere a Carloforte vi…

Con l'estate in pieno vig...

IDHEA e il suo nuovo NO CHAINS

IDHEA e il suo nuovo NO CHAINS

IDHEA è la voce di una ra...

Espressione, Condivisione, Occasione. torna Assud Festival 2014

Espressione, Condivisione, Occasion…

La manifestazione è giunt...

Abbigliamento per la moto, come equipaggiarsi low cost

Abbigliamento per la moto, come equ…

L'estate si è ormai stabi...

'Luna d'inverno' è il nuovo disco di Alessia D'Andrea

'Luna d'inverno' è il nuovo disco d…

Un pianoforte che tratteg...

Scambio di libri? Con Fred migliaia di titoli gratis con il social network di prossimità

Scambio di libri? Con Fred migliaia…

FRED è un social network ...

Adolfo Dececco rivela la sua Metromoralità

Adolfo Dececco rivela la sua Metrom…

Metromoralità è il titolo...

Traghetti Croazia: visita risparmiando una delle più ambite mete low cost

Traghetti Croazia: visita risparmia…

I traghetti sono ancora i...

Tra ironia, sperimentazione e...cucina: intervista a PAOLO SERAZZI

Tra ironia, sperimentazione e...cuc…

Abbiamo contattato l'arti...

Prenota una visita dentistica gratuita con Smileclin

Prenota una visita dentistica gratu…

Durante il congresso de...

Prev Next

Lisbona low cost: scopri la capitale del Portogallo

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 306

Tra tutte le capitali europee, Lisbona è la meno nota nel panorama mondiale, ma è proprio per questo che il fascino che cela è immenso. Come tutte le grandi città di mare è allegra ma al tempo stesso malinconica, e in ognuno dei suoi vicoli ha una storia da raccontare. È quasi impossibile, ma proveremo a sintetizzare nelle prossime righe le cose più interessanti da vedere e fare a Lisbona.

101-Motivi-per-visitare-Lisbona

Partiamo dal quartiere della Baixa. È il tipico esempio della forza d’animo dei portoghesi perché, distrutta da un terremoto nel 1755, è stata poi ricostruita in maniera eccellente. Da un punto di vista architettonico presenta molti simboli del neoclassicismo, e ha nella Praca do Commercio, L’Elevador de Santa Justa e nella Praca do Rossio i suoi luoghi di maggior interesse.

Da non perdere assolutamente è il Bairro Alto. Questo quartiere nasce come feudo esclusivo delle persone benestanti, gli aristocratici con la puzza sotto al naso che evitavano come la peste i quartieri malfamati. Oggi invece mostra una doppia personalità: oltre ai suddetti ricconi ospita gli artisti e gli intellettuali della città. È comunque il quartiere adatto per i turisti più giovani, perché è ricco di locali dove sentire jazz, cimentarsi nei balli di gruppo o semplicemente per scambiare quattro chiacchiere.

Per spostarsi nella città, pur prevedendo come ogni metropoli i più efficienti mezzi pubblici, il consiglio è utilizzare i tram, perché sono una vera e propria istituzione della capitale lusitana. Questi tram salgono senza paura gli impervi vicoli della città, e sono pieni di ragazzini che per non pagare il biglietto viaggiano appesi alle maniglie esterne. Per quel che riguarda invece il cibo, il consiglio è rifugiarsi in una qualsiasi tascas, in altre parole caffetterie a tenuta familiare dove sono serviti i migliori piatti portoghesi a prezzi modici. Per cercare un appartamento dove alloggiare a Lisbona si può cercare sul web grazie a Friendly Rentals, Booking o Minube.

Arte, dinamismo e scorci nel quartiere di Williamsburg

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 479

Se state organizzando un viaggio a New York e avete intenzione di immergervi in un’atmosfera particolare, orientata in una direzione creativa e giovanile, Williamsburg potrebbe essere il quartiere più adatto a voi. Situato nella parte settentrionale di Brooklyn, tra Flushing Avenue, Bushwick e Kent Avenue, Williamsburg nasce come sobborgo industriale, che ha subito una trasformazione radicale a partire dagli anni ’70, quando diversi gruppi di artisti provenienti da tutto il mondo si trasferirono nei suoi palazzi, attratti dai prezzi molto più accessibili rispetto al resto della città. Oggi, il quartiere si presenta come un luogo vivace e dinamico, popolato da un numero sempre crescente di hipster e creativi, che convivono con comunità di diverse etnie.

williamsburg bridge head

Per il visitatore che vuole conoscere Williamsburg dall’interno, forse sarebbe meglio non dormire in hotel a New York e optare invece per soluzioni abitative alternative, disponibili nel quartiere. Se la cosa vi interessa, sappiate che molti proprietari offrono il loro alloggio su siti come questo, permettendo al turista non solo di vivere il quartiere as a local, ma anche di risparmiare qualcosa sui costi per la sistemazione. Ad ogni modo, ovunque decidiate di soggiornare, sappiate che Williamsburg è anche un quartiere che non ha smesso di evolversi. Dunque, se intendete andare alla scoperta del suo fascino peculiare, è meglio che organizziate la vostra vacanza a New York il prima possibile. Il fenomeno della gentrification ha preso piede anche qui, convertendo alcune zone del quartiere, come la North Williamsburg e il Greenpoint, in luoghi turisticamente più accoglienti, ma, caratteristicamente parlando, meno efficaci.

Al momento, le aree di Bushwick e Bedford Avenue sono riuscite a mantenere inalterato l’aspetto delle proprie strade, che restano uno dei luoghi più pittoreschi di tutta New York. In particolare la Bedford Avenue, il cuore di Williamsburg, ospita alcune delle gallerie d’arte più importanti del quartiere. Se volete evitare il rischio di non trovarle, tenetevi sempre aggiornati sulla loro effettiva posizione consultando questo link, dato che spesso si trasferiscono o cambiano nome. Per il resto, non dimenticate di fare un salto anche nei famosi locali (tra cui possiamo citare il Public Assembly, la Music Hall e la Knitting Factory) che hanno visto nascere band come gli Interpol e i Clap Your Hands Say Yeah.

Imperdibile poi l’attrazione più visitata del quartiere, in grado di attirare ogni tipo di pubblico, ovvero il Brooklyn Flea, l’immenso mercato vintage dove è possibile trovare veramente di tutto.

Infine, non bisogna dimenticare che un altro buon motivo per fermarsi a Williamsburg è che, così facendo, si ha Manhattan a due passi: il cuore della Grande Mela si può ammirare in tutto il suo splendore dal ponte che separa i due storici borough di New York.

Ciaspolate da non perdere tra le meraviglie italiane

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 536

Più economiche ed ecologiche di sci e snowboard, le ciaspole, negli ultimi anni, si sono sempre più affermate come una valida alternativa ai più praticati sport sulla neve e hanno conquistato molti amanti della montagna. La capacità attrattiva delle racchette da neve risiede non solo nel loro basso costo (si trovano da un minimo di 70  a un massimo di 80 euro), che comunque, in tempi di crisi, non è certo da disprezzare, ma anche e soprattutto nel tipo di esperienza che offrono: libera, salutare (si calcola un consumo medio di circa 500 calorie all'ora) e immersa nella magia silenziosa della natura, lontano da folle di sciatori e snowboarder.

Ciaspolare-sulla-neve imagelarge

La massima autonomia offerta dalle ciaspole dev'essere ovviamente gestita con la giusta attenzione e una saggia cautela. La montagna, infatti, è traditrice e anche negli ultimi mesi, come sappiamo, si sono verificate valanghe e tragedie. E', quindi, preferibile scegliere percorsi segnalati, evitando di improvvisare spedizioni avventurose. Tanto, i tracciati non mancano di certo, anzi.

Vediamone alcuni, sottolineando, però, come ogni località alpina sia circondata da meravigliosi itinerari per gli amanti delle ciaspole. Quindi, se al momento di cercare l'hotel giusto per le tue vacanze, sei solito scegliere la meta di villeggiatura lasciandoti guidare dai last minute dei portali di strutture ricettive, come Expedia o altri siti specializzati , troverai, senza dubbio, di che ciaspolare!

Cominciamo dalla Val d'Aosta, la regione del Monte Bianco e di altre meraviglie di madre natura. Una delle escursioni più belle è certamente quella che dai 1327 metri del villaggio Villair, nei pressi di Courmayeur, arriva ai quasi 2000 metri del rifugio Bertone, ubicato vicino al villaggio Le Pré. Il percorso, che ha una durata di circa 1 ora e mezza all'andata e di un'ora al ritorno, è piuttosto impegnativo in caso di neve abbondante e più facile in condizioni di poca neve. Comunque sia, ripaga ampiamente gli sforzi con paesaggi mozzafiato, tra torrenti ghiacciati, betulle, boschi di abeti rossi e di larici, i monti di La Thuile e lui, il re assoluto, il Monte Bianco.

Dalla Val d'Aosta alla Lombardia, direzione provincia di Sondrio. Dai pressi del paesino di Chiesa Valmalenco, precisamente dai 1800 metri dell'Alpe Langone, si può, infatti, ciaspolare fino ai 2227 metri dell'Alpe Prabello, con un tempo di percorrenza di tre ore circa. Al ritorno l'escursione passa, invece, dall'Alpe Campagneda, dove s'incontra il Rifugio Cà Runcasch. Anche qui, livello non troppo difficile, se la neve è poca, e panorami da favola.

Infine, spostiamoci in Trentino-Alto Adige per la ciaspolata di quattro ore dal Passo Monte Croce Comelico alle Malghe, tra le valli Pusteria e Comelico. E' un itinerario abbastanza semplice, che parte dal parcheggio di fronte all'Hotel Monte Croce, a un'altitudine di 1628 metri, e giunge prima alla Malga Nemes (1877 metri s.l.m) e poi alla Malga Controndo (1880 metri s.l.m.) e infine ritorna al punto di partenza: si passa per incantevoli boschi e la cornice è ben più dolce dei pendii ripidi di altri scenari dolomitici.

Viaggio di San Valentino in Bretagna

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 373

La festa di San Valentino è alle porte e anche se non siete dei tipi troppo “romantici” o particolarmente attaccati alle “tradizioni da calendario”, la festa degli innamorati potrebbe comunque essere un’ottima occasione per regalarsi un viaggio in compagnia della persona amata. Le mete sono moltissime, ma se desiderate uscire un po’ dai soliti canoni e vivere un viaggio davvero speciale, cosa c’è di meglio di un bel itinerario in Bretagna? Trascorrere le vacanze in Bretagna è infatti come vivere un’esperienza unica, a contatto con culture, territori e tradizioni che nei secoli si sono conservati immutati.

Ploumanac’h

Ma come organizzare al meglio il vostro tour in Bretagna e come, soprattutto, riuscire a vedere tutti i luoghi più interessanti? Il primo passo è quello di armarsi di una buona guida della Bretagna e di organizzare le tappe giornaliere con una certa precisione.

 

Itinerario in Bretagna: giorno 1-Rennes e Conarneau

Il vostro itinerario in Bretagna deve avere inizio dalla capitale di questa regione, ovvero Rennes dove sono molti i monumenti storici da visitare; certamente da non perdere il Palazzo del Parlamento, il Museo di Belle Arti , la bella Chiesa di Saint-Germain, l’Abbazia di Saint-Sauveur e l’Abbazia Notre-Dame-en-Sainte-Melaine, dove partiolarmente interessante è il chiostro seicentesco , davvero molto caratteristico. Dopo una bella escursione tra le strade e le piazze medioevali di Rennes, spostatevi a Pont Aven, un villaggio piccolo ma che merita di essere visitato. La sua fondazione risale addirittura al 1800 e nel corso della sua lunga storia ha avuto modo di ospitare molti artisti di fama mondiale come Paul Gauguin, Émile Bernard e Paul Sérusier. Di qui non vi sarà difficile raggiungere Conarneau, un paese molto caratteristico dove si mangia molto bene e dove vi consigliamo di assaggiare un piatto di cozze e patate, ricetta tipica del posto.

Itinerario in Bretagna: giorno 2 e 3-Zona del Finistere

Due giorni del vostro viaggio in Bretagna devono essere dedicati alla zona di Finistere, dove avrete davvero parecchio da vedere. Iniziate la vostra visita scoprendo Point Penmarc’h, una penisola situata nella baia di Biscay con il faro più spettacolare di tutta la Bretagna, Pointe du Raz, un promontorio roccioso che si affaccia sull’Atlantico, e Pointe du Van, da dove potrete ammirare una vista assolutamente fantastica sulla penisola del Crozon, Cap de la Chevre, Pointe de Penhir e Pointe du Raz. Il terzo giorno lo potete dedicare alla scoperta di Pointe de Dinan, Pointe de Penhir e Pointe des Espagnols, dei promotori sui quali sono arroccate delle vere e proprie bellezze storiche come il Monument aux Bretons de la France Libre, un’opera realizzata in onore dei Bretoni che vissero qui negli anni della Seconda Guerra Mondiale.

Itinerario in Bretagna: giorno 4-Costa di granito rosa

Il vostro viaggio tra queste regioni eccezionali non potrebbe dirsi completo senza visitare la costa di granito rosa, o meglio alcune delle sue località più celebri. Iniziate con l’ammirare la particolarità di Ploumanac’h, piccolo borgo di pescatori trasformatosi in una delle mete balneari più celebri di questa regione. Di qui, dopo una giornata trascorsa al sole tra i vicoli cittadini, potete partire alla volta di Le Gouffre, universalmente rappresentata dalla foto di Castel Meur, ovvero una casa costruita tra due enormi blocchi di pietra. Da non dimenticare che in questa zona è possibile anche visitare anche Fort-la-Latte (Château de la Roche Goyon), uno dei castelli più famosi di tutta la Bretagna, costruito nel 15esimo secolo sulla scogliera della Baie de la Fresnaye.

Ovviamente queste sono solo alcune delle tappe possibili; potete personalizzare il vostro itinerario come preferite anche perché o luoghi da visitare in questa regione sono davvero moltissimi.

A San Valentino parTiamo: speciale promozione 2x1

  • Categoria: Viaggi
  • Visite: 391

A San Valentino regalati un viaggio con la tua dolce metà e spostati in treno per raggiungere la meta desiderata. Trenitalia ha infatti lanciato l' offerta Speciale 2x1 che permette di viaggiare in due pagando un solo biglietto!

par-ti-amo-sconto-trenitalia

La speciale promozione 2x1 di Trenitalia, che ricordiamo è valida anche tutti i sabato vi permetterà di fare una “scappatella” con la vostra dolce metà con uno sconto del 50% sul prezzo del biglietto.

Oltre al giorno di San Valentino, è possibile approfittare della tariffa scontata 2x1 durante le seguenti ricorrenze:

- 27 febbraio 2014: Carnevale – giovedì grasso
- 4 marzo 2014: Carnevale – martedì grasso


Sono esclusi i treni Regionali, il livello di servizio Executive e i servizi cuccette, VL ed Excelsior. Il numero di posti è limitato, e variabile in base al treno e alla classe o al livello di servizio.

È possibile acquistare l'offerta Speciale 2x1 fino alle ore 24 del giorno precedente la partenza del treno on line e presso i normali canali di vendita (biglietterie di stazione, agenzie di viaggio, self service ecc).

Per acquistare l'offerta Speciale 2x1 on line è necessario selezionare 2 passeggeri (adulti), e la data in cui intendi partire tra quelle previste dall'offerta.

Buon viaggio!