Menu
L'ipnotico show dei Giardini di Mirò [Locomotiv 27.11.2014]

L'ipnotico show dei Giardini di Mir…

Serata carica di emozioni...

L'intimità cantautorale di Riccardo Sinigallia fa tappa a Milano [25.11.2014]

L'intimità cantautorale di Riccardo…

Due sere fa, il 25 novemb...

Intervista a THE SIDH

Intervista a THE SIDH

Abbiamo contattato i THE ...

Misfatto: un pò di sano rock da Piacenza

Misfatto: un pò di sano rock da Pia…

I MISFATTO (Melody Castel...

Videointervista agli Omosumo

Videointervista agli Omosumo

Abbiamo intervistato gli ...

Intervista telefonica con Diodato

Intervista telefonica con Diodato

Abbiamo contattato telefo...

50 Giorni di Cinema Internazionale a Firenze: ultimi eventi

50 Giorni di Cinema Internazionale …

A Firenze prosegue l’ode ...

Torino, nuova meta low cost per i turisti parigini

Torino, nuova meta low cost per i t…

L'inverno ormai alle port...

'Dremong' : il nuovo disco di Max Mafredi

'Dremong' : il nuovo disco di Max M…

C'è la musica da ascoltar...

Natale a Siena: qualche spunto per un soggiorno a tema

Natale a Siena: qualche spunto per …

Il Natale 2014 è alle por...

Prev Next

Un week end sul delta del Po all'insegna del birdwatching e del risparmio.

 

Era da tempo che aspettavamo il fatidico weekend di fine aprile quando molti volatili migrano seguendo specifiche rotte ed i birdwatchers più appassionati si radunano nelle valli di Comacchio sul Delta del Po, uno dei luoghi italiani di passaggio delle rotte migratorie. Lo scopo è quello di poterli osservare e, magari anche fotografare.

comacchio

L'area delle valli di Comacchio è particolarmente piacevole per chi ama la biodiversità, la natura e le passeggiate, ma anche per coloro che prediligono le uscite in mountain bike. I sentieri che percorrono Punte Alberete, la Valle Zavelea, la bonifica Valle della Pega e tutte le altre località umide e boschive di Comacchio sono ideali per praticare attività all'aria aperta, picnic e lunghe meditazioni in completa solitudine nella natura.

La strada che congiunge Comacchio a Ravenna passando per le valli, attraversa delle frazioni del capoluogo di provincia come Casalborsetti. In questa località, a soli 15 km da Ravenna, la più settentrionale della Romagna, si può soggiornare qualche giorno risparmiando sul costo dell'alloggio per poi dedicarsi con più calma all'esplorazione della zona. Immensi campi gialli di colza delimitati da cespugli di papaveri rossi alimentano la passione fotografica ed il litorale offre belle spiagge tranquille, almeno nella stagione invernale ed in quelle intermedie.

Un modo low cost per restare a Casalborsetti è quello di campeggiare fra i nidi di rondine oppure affittare una casa vacanza (ma la vostra permanenza dovrà protrarsi per almeno un paio di settimane), si può anche scegliere di trascorrere qualche comoda notte in un albergo della riviera. Il territorio di Casalborsetti a nord è delimitato dal fiume Reno che, come il fratello maggiore Po, entra anch'esso in mare, mentre a sud iniziano i locali che popolano gran parte della riviera romagnola.

Chi preferisce una bella visita culturale ad una naturalistica può facilmente raggiungere Ravenna dove visitare gli antichi monumenti romani e non, le numerose chiese e gli otto edifici dichiarati Patrimonio dell'UNESCO. Se posso darvi un consiglio, non perdetevi il Duomo di Ravenna, il palazzo di Teodorico, la Basilica di San Vitale e quella intitolata a Sant'Apollinare. La città di Ravenna ha sempre rivestito un ruolo importante per la sua posizione e fu ben tre volte capitale... ma per scoprire in che occasione lo è stata, dovete assolutamente fare un salto in città!!!