Usato per bambini: lo scambio vestiti con Armadio verde è “swapping online” divertente e antispreco

I bambini crescono velocemente e da un mese all’altro occorre cambiare vestiti, scarpe e altri mille oggetti di uso quotidiano. Una spesa non da poco per i genitori che cercano di occasioni di risparmio, tra mercati, baratti o “swap party” di quartiere. 

LArmadio Verde il magazzino

Ed è proprio così che una coppia di genitori ha ideato un marketplace che consente di vendere e comprare vestiti usati. Vediamo come funziona!

Come è nata l'idea di una piattaforma per lo scambio di vestiti per bambini?
Nasce quando è nata la mia prima bimba, Virginia. E l’idea si rafforza con la nascita di Umberto. Io e mio marito David Erba, fondatore insieme a me vedevamo quanti regali, vestiti acquistai e messi pochissimo si accumulano di mese in mese. Da qui l’idea di capire come si potesse ovviare a questo spreco ridando però valore agli acquisti fatti. Facendo le nostre ricerche ci siamo imbattuti in piccole realtà di swapping fra mamme, di quartiere. All’estero nei paesi anglosassoni c’erano realtà più organizzate e da qui l’idea di creare un business che venisse incontro ad un’esigenza forte tra le mamme. L’Armadio Verde infatti ti permette di risparmiare fino al 85%, non sprechi e vesti bene i tuoi bambini con vestiti selezionati e di qualità.

Come funziona lo scambio?
Ti iscrivi al sito www.armadioverde.it richiedi una busta dal tuo profilo online e ci spedisci gratuitamente i vestiti che tuo figlio/a non utilizza più. Una volta ricevuti i tuoi vestiti, analizziamo la qualità dei capi e ti accreditiamo un punteggio in stelline con il quale puoi scegliere altri vestiti dal nostro store on-line. Paghi il nostro servizio 5 euro per ogni vestito che prendi, indipendentemente dalla marca, taglia o categoria. Spediamo in tutta Italia. L’Armadio Verde è un marketplace per lo scambio dei vestitini 0-10 anni, da noi non si può comprare, non siamo un classico e-commerce. I clienti ci mandano i vestiti che i loro figli non usano più per prenderne altri in cambio. Il prezzo di 5 euro è legato al costo del nostro servizio e non al singolo capo che se acquistato e non scambiato costerebbe molto di più.

Quanti genitori sono iscritti?
Siamo arrivati a 5000 iscritti ad inizio marzo 2015.

Chi sono i genitori che usano L’ARMADIO VERDE?
Sono mamme e papà smart buyer, attente al risparmio, che non rinunciano alla qualità e a vestire bene i propri bambini, sempre con un occhio di riguardo al non spreco.

Lo fanno per una questione di risparmio, di ecologia e cultura del riuso o ci sono anche delle fashion victim?
La maggior parte sono clienti attenti al risparmio, seguiti subito dopo dalle fashion victim, all’Armadio Verde infatti puoi trovare pezzi unici introvabili, abiti presi durante viaggi, marchi di nicchia e sartoriali più tutti i vestiti di marchi famosi di collezioni ormai non più in commercio, questo piace molto alle mamme attente alla moda. Sono sempre più in crescita le mamme attente all’aspetto green, ridanno valore ad acquisti fatti non sprecano e prima di comprare, scambiano.

Avete un IDENTIKIT degli SWAPPER?
Sono mamme tra i 25 e i 45 anni, con capacità di spesa medio alta che visti i tempi di crisi vogliono risparmiare senza rinunciare alla qualità e alla moda. Lo swapping è sempre più consapevolezza di un diverso approccio al consumo, più responsabile, questa filosofia si sta radicando fortemente tra le mamme. Risparmiano e non sprecano, sanno che questo oltre che al portafogli fa bene all’ambiente e di conseguenza sanno di contribuire a migliorare il mondo in cui i loro figli vivranno.

In media, qual è la qualità dei vestiti che arrivano?
Trattiamo solo capi di qualità, pari al nuovo. Generalmente non accettiamo il 20% dei vestiti che arrivano. Il sito e la nostra comunicazione in generale riesce a passare bene il concetto di qualità che caratterizza L’Armadio Verde. Le mamme prima di mandarci i vestiti compilano on-line la lista dei vestiti che ci spediranno, inseriscono tre brevi informazioni come tipologia del capo (pantaloni, camicia t-shirt ecc…), taglia, marca. A questo punto hanno già un’idea di ciò che accettiamo e ciò che non ritiriamo. Una volta che i vestiti arrivano non facciamo altro che verificarne la qualità intesa come usura del capo e integrità, se tutto va bene la mamma ha subito un bel credito in stelline che le consente di prendere tanti vestiti come nuovi, tutti a 5 € (costo del servizio e non del vestito che se non fosse scambiato costerebbe molto di più).