[GUARDA GRATIS] Anna bello sguardo: la Bologna di Lucio Dalla in un cortometraggio

anna-bello-sguardo-e1362222559739"Anna bello sguardo" non è semplicemente un cortometraggio, è un omaggio intenso, sentito e commovente a Lucio Dalla (artista bolognese scomparso nel 2012) mediante la storia di un bambino. Il regista Vito Palmieri riesce a trasmettere attraverso gli occhi di Alessio (un tredicenne appassionato di basket) la gioia della scoperta e restituisce un genuino punto di vista sulla figura del cantante che abitava in via D'Azeglio. Un giorno, dopo aver visto la foto di Lucio Dalla appunto, morto da appena un mese, ritratto insieme ad Augusto Binelli il pivot della Virtus Bologna, notata l'evidente differenza di statura dei due uomini, Alessio inizierà a capire che l'altezza non è così importante per realizzarsi nella vita, inoltre, riuscirà a conquistare la simpatia di Anna, la compagna di scuola preferita.
Ne viene fuori, di riflesso, un ritratto appassionante e corale di una Bologna che non dimentica chi l'ha cantata e l'ha fatta conoscere.
"Anna bello sguardo" vi piacerà e vi farà venir voglia di rivederlo...

 

 

GUARDA "ANNA BELLO SGUARDO" QUI

 

* grazie ad Elisabetta per la segnalazione

  • Visite: 2358

STARE BENE, il nuovo disco di ANDREA GIRAUDO

Giraudo coverSi intitola “STARE BENE” il nuovo disco del cantautore e musicista cuneese ANDREA GIRAUDO. La formula del disco è una ricerca di equilibrio tra pop, rock e blues che produce benessere nell'ascoltatore. L'essenza di "STARE BENE" risiede proprio nella semplicità e nella valorizzazione delle piccole cose. Questo disco si pone come un antidoto contro i mali di una società che ci affanna e che tende far emergere i problemi; le canzoni di quest'album vogliono invece capovolgere questa visione e portare positività.

La cifra artistica di Andrea Giraudo passa in "DIECI ANNI" attraverso l'amore raccontato in maniera poetica e romantica. "A CHI RESTERÀ" è una profonda e bellissima riflessione sulla forza dei rapporti; la fusione tra rock e blues si materializza in "POTERE E VOLERE" che sostiene un brano dedicato a tutti quelli che con ostinazione decidono che possono farcela. Molto interessanti sono poi "CHI SARAI MAI" e "L'ISOLA IN DUE"; "POKER" invece rivela un'anima teatrale che arricchisce ancora di più lo stile di Andrea Giraudo.

Le 12 canzoni di "Stare bene" sono delle polaroid molto intense e dai lineamenti definiti che gettano le basi per creare benessere. La musica di questo cantautore è catartica e colpisce nel segno.

TRACCE

DIECI ANNI
LA GUARIGIONE
A CHI RESTERÀ
VIRGOLE IN PASTO
POTERE E VOLERE
CHI SARAI MAI
L'ISOLA IN DUE
LA CLESSIDRA
CUORE AMICO
UN MONDO CASSETTO
POKER
STARE BENE

  • Visite: 108

PAZ, il nuovo disco dei BABIL ON SUITE

Paz copertina

I BABIL ON SUITE sono una band di otto elementi (Caterina Anastasi: Vocal and Choir / Manola Micalizzi: Vocal, Choir, Percussion / Geo Johnson: Vocal and Choir / Manuele Doca: Drum / Giuseppe Di Stefano: Piano, Organ / Elisa Messina: Guitar / Marina Latorraca: Trumpet and Trombone / Salvo Dub: Bass, Synth, Keyboard and Elettronic Drum programming) che ha pubblicato a gennaio il disco dal titolo "PAZ".

"PAZ" é un riferimento alla pace in portoghese ed un rimando poetico alla figura di Andrea Pazienza, disegnatore e fumettista foggiano prematuramente scomparso nel 1988. Le dieci canzoni che compongono il disco sono altrettanti tasselli in un excursus emozionale che farà viaggiare l'ascoltatore tra galassie pop in una tempesta di drum machine e campionatori.

Di "PAZ" colpiscono la freschezza e la genuinità, l'immediatezza e la spontaneità, il suo saper incuriosire l'ascoltatore senza svelargli subito i segreti nelle venature melodiche. I Babil on suite hanno lavorato bene ed hanno realizzato un disco di senso compiuto.

É variegato l'universo tematico toccato dai Babil on suite: dalle paure di "2 loose 2 loose" all'apertura alla novità del futuro in "Boa BABIL on" passando per il caos e la delusione in "Little lamb". Uno dei momenti più alti del disco é "You can be free", il mondo visto attraverso gli occhi inconsapevoli di un bambino.

La band siciliana ha realizzato un affresco bellissimo, utilizzando alla,perfezione tutt'e le,capacità che aveva a disposizione senza tralasciare i particolari. "PAZ" brilla di luce propria ed é una luce che può arrivare molto lontano...

TRACCE

2 LOOSE 2 LOOSE

CALL ANOTHER BOY

BOA BABIL ON

LITTLE LAMB

FROM THE DISTANCE

YOU CAN BE FREE

IN MY CINEMA

PAZ

AGORA

SING IT BACK

  • Visite: 157

BASTASSE IL CIELO, il nuovo disco di PACIFICO

Cover Bastasse il cielo Pacifico bPACIFICO, uno tra i più affascinanti e talentuosi artisti della musica leggera italiana, delizia i palati dei fans e degli appassionati di musica con il suo nuovo disco dal titolo "BASTASSE IL CIELO", in uscita domani 8 marzo. Si tratta di un disco dalle atmosfere rarefatte, dalle melodie che catturano l'ascoltatore e caratterizzato da storie piene di emozionalità.

"BASTASSE IL CIELO" è il diretto discendente di “Una voce non basta”, uscito sette anni fa. I dieci brani che compongono il disco pensato, scritto e realizzato a Parigi (dove vive il cantautore), raccontano il Pacifico del 2019 con la voglia di raccontare la musica a modo suo, senza subire le influenze del momento, con la sua voce delicata raffinata ed il suo modo elegante di descrivere il mondo contemporaneo.PACIFICO K9W6300 hr bn bassa foto di Daniele Coricciati

Il disco è prodotto da Alberto Fabris ed è "un disco rimbalzato da una parte all’altra del pianeta – come racconta lo stesso Pacifico – catapultato da un fuso orario all’altro grazie a una semplice pressione sul tasto Invio. Un disco transitato nei Cloud, dove ha fatto anticamera nell’attesa di essere ascoltato. È partito da Parigi, ha atteso sopra India, Turchia, Inghilterra, Stati Uniti, Italia. È un disco di attenzioni e gentilezza dovrei aggiungere “oserei dire”, perché sono parole che bisogna osare dire, tanto sembrano svenevoli".

TRACCE

1.Bastasse il cielo
2.Sarà come abbracciarsi
3.Canzone fragile
4.A casa
5.Semplicemente
6.Il destino di tutti
7.Electropo
8.Molecole
9.Salto all'indietro
10.Quello che so dell'amore

 

 

Queste le prime date di “BASTASSE IL CIELO TOUR”, a cura di Ponderosa Music&Art Srl:

8 MARZO a Piove di Sacco (PADOVA) - Teatro Filarmonico
21 MARZO a BOLOGNA - Teatro San Leonardo
22 MARZO a TORINO - Off Topic
30 MARZO a FIRENZE - Sala Vanni
5 APRILE a MILANO - Santeria Social Club
17 MAGGIO a BARI - Officina degli esordi
18 MAGGIO a ROMA - Auditorium Parco della Musica

Inoltre, da sabato 9 marzo Pacifico incontrerà il suo pubblico in 4 APPUNTAMENTI INSTORE nelle città di Firenze, Milano, Roma e Bologna. Sabato 9 MARZO sarà a FIRENZE, al Caffè Letterario Le Murate - in collaborazione con Galleria del Disco (Piazza delle Murate – inizio ore 17.00); lunedì 11 MARZO sarà a MILANO alla Rizzoli Galleria (Galleria Vittorio Emanuele II – inizio ore 18.30); martedì 12 MARZO sarà a ROMA, a La Feltrinelli Red (Via Tomacelli, 26 – inizio ore 18.30) e giovedì 14 MARZO sarà a BOLOGNA a La Feltrinelli (Piazza di Porta Ravegnana – ore 18.00).

  • Visite: 173

STAGES OF A GROWING FLOWER: un esordio sorprendente per MIZA MAYI

49769558 2236256886643469 1758994836645478400 nUn debutto sorprendente che ha tutte le premesse di una splendida rivelazione: già dal primo ascolto “STAGES OF A GROWING FLOWER” suona come un progetto maturo in cui gli arrangiamenti raffinati e coinvolgenti vengono esaltati da una voce che sa come scaldare il cuore. Nata da padre italiano e madre congolese, Miza Mayi si dedica negli anni ad una carriera artistica a tutto tondo, spaziando tra danza, recitazione e canto.

Le contaminazioni di stili e generi hanno un forte imprinting anche nella realizzazione dell’album: si va dal jazz all’RNB, dall’elettro pop al funky. Sarebbe arduo e riduttivo ingabbiare la tracklist in un unico schema di sonorità e l’interpretazione maiuscola di Miza alza il livello di gradimento nell’ascolto e riascolto di ogni singola sfumatura dei brani.

I primi due singoli estratti “Burn down my soul” e “Flowers” sono un ottimo compendio per un progetto dal respiro internazionale che merita di farsi ascoltare al di fuori dai nostri confini.

TRACCE
1.Golden
2.Burn Down My Soul
3.Walk Away
4.The Third Way
5.In My Dreams
6.Jazz That Funk
7.Waters
8.Kundalini Love
9.Assurdité
10.Flowers
11.Tom Tom Town
12.Jazz That Funk (Funk Remixed)
13.Tom Tom Town (Electric Jazz Remixed)

  • Visite: 123