[GUARDA GRATIS] Anna bello sguardo: la Bologna di Lucio Dalla in un cortometraggio

anna-bello-sguardo-e1362222559739"Anna bello sguardo" non è semplicemente un cortometraggio, è un omaggio intenso, sentito e commovente a Lucio Dalla (artista bolognese scomparso nel 2012) mediante la storia di un bambino. Il regista Vito Palmieri riesce a trasmettere attraverso gli occhi di Alessio (un tredicenne appassionato di basket) la gioia della scoperta e restituisce un genuino punto di vista sulla figura del cantante che abitava in via D'Azeglio. Un giorno, dopo aver visto la foto di Lucio Dalla appunto, morto da appena un mese, ritratto insieme ad Augusto Binelli il pivot della Virtus Bologna, notata l'evidente differenza di statura dei due uomini, Alessio inizierà a capire che l'altezza non è così importante per realizzarsi nella vita, inoltre, riuscirà a conquistare la simpatia di Anna, la compagna di scuola preferita.
Ne viene fuori, di riflesso, un ritratto appassionante e corale di una Bologna che non dimentica chi l'ha cantata e l'ha fatta conoscere.
"Anna bello sguardo" vi piacerà e vi farà venir voglia di rivederlo...

 

 

GUARDA "ANNA BELLO SGUARDO" QUI

 

* grazie ad Elisabetta per la segnalazione

  • Visite: 2178

Tutto pronto per la 14a edizione di Arezzo-Mengo Music Fest

Poster MENGO 2018 previewDall’11 a 14 Luglio si svolgerà la quattordicesima edizione dell’Arezzo-Mengo Music Fest che quest’anno si terrà in una splendida location: il prato di Arezzo, un bellissimo parco della città che ospiterà i nomi di punta del festival. Il cartellone dell'edizione che sta per cominciare è ricco e variegato: Cosmo, Frah Quintale, Joan Thiele, Willie Peyote, Gemitaiz, Bud Spuncer Blue Explosion, Selton, Clap your hands say yeah, I Ministri, Coma_Cose, IvreaTronic, Paletti, Siberia, San Diego e i Viito. Il presentatore delle quattro serate sarà Alberto “Pernazza” Argentesi, conduttore televisivo ed ex tastierista del gruppo Ex-Otago.

C'è spazio anche per i giovani artisti emergenti: il premio Musicafutura-Città di Arezzo. Si tratta di un concorso realizzato da The Garage Studio, l’etichetta indipendenti Woodworm e Men/go music fest rivolto a cantatuori, band ed interpreti under 35. La finale del concorso (le iscrizioni sono scadute il 15 Giugno) si svolgerà il 12 Luglio durante la seconda serata del festival.

Oltre alla musica ci sarà in Piazza Grande un'area per l’evento lettarario Mengo Cult (in collaborazione con Inkorsivo) e all’Arena Eden il Mengo Cinema (in collaborazione con l’associazione Doppiosogno), entrambe rassegne parallele al festival musicale.

PROGRAMMA

Mercoledì 11 Luglio: Orion Rings // Ombre Sobo // San Diego // Siberia // Selton // FRAH QUINTALE

Giovedì 12 Luglio: Finalisti premio Musicafutura // Viito // Clap you ands say yeah // GEMITAIZ

Venerdì 13 Luglio: Cauteruccio // Vincitore contest iLiveMusic // A pezzi // Joan Thiele // Bud Spuncer Blue Explosion // I MINISTRI

Sabato 14 Luglio: Ego // Paletti // Coma_Cose // Willie Peyote // COSMO // aftershow Ivreatronic

  • Visite: 52

FABIO CURTO ED IL SUO NUOVO DISCO RIVE VOLUME 1

fabio curtoSi può essere artisticamente parlando moderni con un'autorevolezza "old-style"? La risposta è si. FABIO CURTO ne ha dato dimostrazione con il suo nuovo disco "RIVE VOLUME 1". Il vincitore di The Voice of Italy 2015 ritorna sulle scene con un disco suggestivo, ricco e potente. Il fulcro attorno cui tutto ruota è la comunicazione (vera croce e delizia dell'età che stiamo vivendo): tutti in un modo o nell'altro ne siamo vittime o carnefici cercando di accogliere messaggi o di schivarli.

Il risultato di questo esperimento artistico sono dieci canzoni in cui si respira libertà, passione per la musica e voglia di esprimere il proprio mondo artistico. Non si può non ammirare brani come "Suona con me" o "Neve al sole"; la bellezza della speranza nel brano "L'airone" che affronta la tematica della malattia; "Only you" parla dei ricordi dolorosi di un amore...

"RIVE VOLUME 1" sottolinea quanto sia importante comunicare per Fabio Curto: attraverso uno "studio" sociologico e antropologico sui nostri atteggiamenti e comportamenti, l'artista calabrese fa emergere la sua sensibilità artistica che va oltre la musica e mette l'ascoltatore davanti alla magia di un racconto senza tempo.

TRACCE

1.Suona con me
2.Mi sento in orbita
3.Neve al sole
4.Only you
5.Un’ora fa
6.L’airone
7.Fragile
8.Domenica
9.Alone (Bonus Track)
10.Via da qua (Bonus Track)

  • Visite: 491

RADIOLONDRA, IL NUOVO DISCO SI INTITOLA SLURP

radiolondraÈ sempre bello sorprendersi ascoltando un bel disco fatto di belle canzoni. È ancora più bello sorprendersi quando le melodie delle canzoni ti si conficcano in testa e ci restano per molti giorni: significa che i pezzi funzionano. È questa la sensazione dominante sopo l'ascolto di "SLURP" dei Radiolondra. Si può prendere spunto dal titolo dell'album che rimanda ad una parola onomatopeica usata per imitare (sopratuttto nei fumetti) il rumore fatto con la bocca da chi mangia con gusto qualcosa di appetitoso: ecco, in qesto modo si può approcciare alle 8 tracce di "SLURP". Come fossero 8 diversi gusti di un gelato (raffigurato nella coloratissima copertina del disco), le canzoni hanno gusti differenti (dalla nostalgia alla malinconia passando per la speranza, le paure ed i sogni in una narrazione inedita del quotidiano) che si legano tra loro formando un'equilibrio indie-pop che lascia il segno.

È suggestivo perdersi nelle canzoni dell'album: c'è la nostalgica "COME UNA VOLTA" che parte dal passato per costruire un futuro migliore, si passa a "PUTTANE" che affronta l'amore tra maturità e dubbi, tra ansie e stranezze; un pezzo che colpisce molto è "QUANDO SEI ABBRONZATA" perchè ha il sapore genuino di una storia di tutti i giorni e di speranza e di quelle cose che ti fanno stare sufficientemente bene. Non sono da meno "SULLA LUNA" e "CERTE VOLTE REWORK" che denotano un estro compositivo notevole.

Che dire di "SLURP"? Non resta che leccare tutti i gusti di questo gelato, voracemente.

TRACCE

1.COME UNA VOLTA
2.PUTTANE
3.SIAMO IN ONDA
4.OGNUNO CAMMINA
5.QUANDO SEI ABBRONZATA
6.CAMILLA
7.SULLA LUNA
8.CERTE VOLTE REWORK

  • Visite: 116

VIVERE O MORIRE, IL NUOVO DISCO DI MOTTA

Motta Cover 1000pxMotta ha scelto un titolo amletico per il suo nuovo disco: VIVERE O MORIRE. Il nuovo lavoro dell'artista pisano classe 1986 è interessante perchè dimostra una crescita notevole da "La Fine dei vent’anni" ed una presa di coscienza molto forte dei propri mezzi che esprimono una grande passione per la musica. Le nove canzoni che compongono questo album sono coraggiose, narrative, emozionanti, soffici, realistiche.

A trainare il disco è stato il singolo "La nostra ultima canzone" che ha permesso a Francesco Motta di invadere radio, tv e giornali in maniera poderosa: la canzone ha un tiro molto melodico, un testo facile da ricordare e un'atmosfera a metà tra il malinconico e lo spensierato. Oltre a "La nostra ultima canzone" c'è altro: si resta ammaliati dalla bellezza graffiante di "Chissà dove sarai" o dalla sorpresa meravigliosa della scoperta di un mìnuovo amore in "La prima volta".

Il fascino di "VIVERE O MORIRE" è contagioso, sa di mare d'inverno e di maniche corte in una tempesta: non si può essere sempre preparati a tutto. Specie all'incanto di belle canzoni.


TRACCE

1. Ed è quasi come essere felice
2. Quello che siamo diventati
3. Vivere o morire
4. La nostra ultima canzone
5. Chissà dove sarai
6. Per amore e basta
7. La prima volta
8. E poi ci pensi un po'
9. Mi parli di te

  • Visite: 366