[GUARDA GRATIS] Anna bello sguardo: la Bologna di Lucio Dalla in un cortometraggio

anna-bello-sguardo-e1362222559739"Anna bello sguardo" non è semplicemente un cortometraggio, è un omaggio intenso, sentito e commovente a Lucio Dalla (artista bolognese scomparso nel 2012) mediante la storia di un bambino. Il regista Vito Palmieri riesce a trasmettere attraverso gli occhi di Alessio (un tredicenne appassionato di basket) la gioia della scoperta e restituisce un genuino punto di vista sulla figura del cantante che abitava in via D'Azeglio. Un giorno, dopo aver visto la foto di Lucio Dalla appunto, morto da appena un mese, ritratto insieme ad Augusto Binelli il pivot della Virtus Bologna, notata l'evidente differenza di statura dei due uomini, Alessio inizierà a capire che l'altezza non è così importante per realizzarsi nella vita, inoltre, riuscirà a conquistare la simpatia di Anna, la compagna di scuola preferita.
Ne viene fuori, di riflesso, un ritratto appassionante e corale di una Bologna che non dimentica chi l'ha cantata e l'ha fatta conoscere.
"Anna bello sguardo" vi piacerà e vi farà venir voglia di rivederlo...

 

 

GUARDA "ANNA BELLO SGUARDO" QUI

 

* grazie ad Elisabetta per la segnalazione

  • Visite: 2130

SIMPLY, IL NUOVO DISCO DI HORUS BLACK

horusblLa bellezza del disco d'esordio di HORUS BLACK sta tutta nel titolo: SIMPLY. È la semplicità la carta vincente di questo interessante lavoro del giovane cantautore ligure. La scelta stilistica vede degli echi di rock'n'roll vintage che si fondono con sfumature psichedeliche e con il filone pop dei giorni nostri. Gli arrangiamenti sono corposi, lo stile del canto richiama impostazioni classiche, le atmosfere fanno rivivere una musica che sembrava essere scomparsa e ora riemerge con queste dieci canzoni.

HORUS BLACK (alias di Riccardo Sechi), malgrado non abbia nemmeno vent'anni, sa il fatto suo e mette sul campo delle buone capacità realizzative. In "Miss Candy", ad esempio, è una canzone nostalgica sull'amore vissuto, dei tempi andati; "In my bed" colpisce per la sua lucidità e la sua capacità narrativa; molto intrigante è "The march of hope" dal fascino sempreverde della speranza e di un futuro sempre migliore. In "We are alone tonight", Horus Black è più rock, più energico e più graffiante: questo si ripercuote nel testo (che si scosta dal resto delle canzoni del disco) e dalla melodia.

SIMPLY vi catturerà con la sua naturalezza, il suo essere diretto e genuino e la sua semplicità.

TRACCE
1.Miss Candy
2.Sophie
3.In my bed
4.Cock a doodle doo
5.We can't go on this way
6.The march of hope
7.“I know that you want
8.Simply
9.We are alone tonight
10.Lonely melody

  • Visite: 90

SUBMERGE, IL NUOVO DISCO DI FRANCESS

unnamed1Lo scorso 4 maggio 2018 è uscito "SUBMERGE", il nuovo disco dell'artista italo-giamaicana FRANCESS. La musica della giovane cantante ha le basi solide sul pop, il blues ed il soul che le permettono di espletare un'eleganza artistica ed una delicatezza comunicativa non comuni.

Il mondo artistico di Francess incuriosisce molto l'ascoltatore perchè lo porta in una dimensione narrata molto interessante: dall'azione travolgente della vita che fa e disfa in maniera costruttiva e distruttiva (in "SUBMERGE") alla ricerca e alla presa di coscienza di un'identità che nasce dalla commistione di diversi input culturali e musicali (nella bellissima "FOLLOW ME") passando per la fantascientifica "READY SET GO" che racconta un mondo di supereroi che vogliono salvare il pianeta.

Tra i dieci brani del disco trovano una menzione speciale "THE SHOW MUST GO WRONG" che è un pò il contraltare di The show must go on dei Queen: nel caso di Francess il pezzo parla del lato oscuro, del fatto cioè che nella vita c'è la probabilità che qualcosa non vada per il meglio ed il destino cambi le carte sul tavolo. Molto interessante come punto di vista. Molto intensa è la chiusura del disco con la cover di "THE MAN I LOVE (Gershwin) che sottolinea, qualora ce ne fosse stato ulteriorimente bisogno, le doti vocali di Francess.

"SUBMERGE" è un disco che non passa inosservato e che procura, in chi lo ascolta, uno stato di grazia e di benessere contagioso. Ascoltatelo, quindi. Non ve ne pentirete!


TRACK BY TRACK

1.SUBMERGE
2.FOLLOW ME
3.IVORY
4.READY SET GO
5.EVOLUTION
6.MEMORY LANE
7.THE SHOW MUST GO WRONG
8.MOON
9.UNTIL DAWN
10.THE MAN I LOVE

  • Visite: 97

Trovare la sicurezza nelle cose non rassicuranti: il nuovo libro di EMIDIO CLEMENTI

emidclemSi intitola "L'AMANTE IMPERFETTO" (uscito per Playground) ed è il nuovo libro di Emidio Clementi (bassista e voce dei Massimo Volume, scrittore e docente di scrittura creativa). In questo romanzo si assiste alla messa a nudo dello scrittore marchigiano che già in passato aveva raccontato le storie della sua vita precedente in opere letterarie di una bellezza unica. Del leader dei Massimo Volume colpisce la maturità nello stile che risulta asciutto ma non scarno di descrizioni: una brevità completa che sazia la curiosità del lettore e fornisce uno sguardo soddisfacente della scena e dei personaggi.

La storia de "L'AMANTE IMPERFETTO" è un viaggio attorno ad un uomo che canta in una band, scrive romanzi, insegna in università, vive a Bologna ed è sposato. Tutto ricondurrebbe (ad escusione ovviamente dei nomi) all'autore stesso del romanzo. E invece da punto di partenza, poi, il viaggio prende una direzione inaspettata ed imprevedibile. L'altro IO di Clementi parla della sua iniziazione al sesso, di trasgressioni, di piacere ricercato ad ogni costo, di appagamento temporaneo. Tutto cambia quando incontra Lucia che sembra "normalizzarlo" con una relazione stabile, un matrimonio e le bambine. Ma la stabilità acquisita viene minata dalla rivelazione del tradimento della moglie. E di nuovo tutto cambia: il mondo attorno all'uomo crolla e assieme ad esso tutte le certezze costruite. Da qui la coppia è a un bivio pericoloso: provare a superare insieme la crisi e rinascere oppure lasciare che tutto svanisca irrimediabilmente.

"L’amante imperfetto" offre ottimi spunti di riflessione sui coni d'ombra di molte relazioni e sui meccanismi che regolano alcune scelte (fatte o subite) alla base della vita di coppia. Il fascino di questo libro sta nella sua spietata eleganza, nel suo scendere in profondità con i guanti bianchi, la sua fragile potenza è disperatamente vitale.

L'analisi delle ossessioni degli altri è l'analisi delle ossessioni proprie. Perchè per amare un'altra persona bisogna prima di tutto accettare di amare se stessi. Per farlo bisogna essere lucidi e pronti.

  • Visite: 216

IL CANTO DELL'APE, il nuovo album di Rita Zingariello

Rita ZingarielloUna voce pulita e potente al servizio di canzoni che potremmo definire prismatiche, difficili da catalogare in un unico genere: “Il canto dell’ape” è un disco di spessore che ha tanto da dire e si lascia ascoltare per la sua delicata intensità.

La cantautrice pugliese Rita Zingariello propone un progetto musicale di manifesta maturità, con canzoni trascinanti (“Il canto dell’ape”, “Ballo ferma”, “Simili e contrari”) bilanciate da ballads nostalgiche (“Preferisco l’inverno”, “Sicure simmetrie”, “Il bacio con la terra”). Il disco è stato realizzato grazie ad una campagna di crowdfunding, apprezzata dagli oltre 200 sostenitori che su Musicraiser che ne hanno finanziato la pubblicazione.

“Dopo tanti porti è nel mare che mi sento ferma” intona la cantautrice in “Risalire”, perché il viaggio musicale di Rita Zingariello è un crescendo di contaminazioni ancora in divenire. Dal 4 maggio “Il canto dell’ape tour” è live sui migliori palchi d’Italia.  

TRACCE

1. Amsterdam
2. Il canto dell'ape
3. Ballo ferma
4. Spalanca
5. Senza Nota Sul Finale
6. Preferisco L'inverno
7. Il Gioco Della Neve
8. Sicure Simmetrie
9. Ribes Nero
10. Simili E Contrari
11. Il Bacio Con La Terra
12. Risalire

  • Visite: 436